Sulle orme dell’ereditiera Paris Hilton, Kim Kardashian è diventata famosa più per le sue ottime qualità di imprenditrice e di venditrice di se stessa e della propria immagine che per le sue doti artistiche. Figlia del noto avvocato che difese e fece assolvere O.J. Simpson per l’omicidio della moglie, Kim e le sue abbondantissime forme hanno iniziato a diventare celebri nel 2007, con un servizio su Playboy e soprattutto (e qui ritorna il parallelo con la Hilton) grazie alla diffusione di un sex tape.

Il video amatoriale rubato (così ci dice la cronaca ufficiale) mostrava Kim e il suo fidanzato dell’epoca, Ray J., in alcuni momenti della loro intimità. La Vivid Entertainments, che diffuse il filmato, alla fine fu costretta a sganciare ben 5 milioni di dollari di risarcimento.

Con 5 milioni di euro in più sul conto in banca e con una popolarità che non ha conosciuto battute d’arresto, Kim si gode il successo e diventa anche la regina dei reality, insieme alla sua famiglia (“Al passo con i Kardashian“, “Le sorelle Kardashian a New York“). Riesce a lavorare anche nel cinema (Disaster Movie), in serie televisive (CSI, How I met your mother, 30 Rock) e a pubblicare anche una canzone “Turn it up“.

Nel 2013 Kim è diventata mamma di una bambina, avuta con il rapper Kanye West, che il 25 maggio 2014 ha sposato a Firenze (qui tutte le foto del matrimonio).