Spegne oggi 60 candeline uno degli attori più amati della storia del cinema. Kevin Costner, classe 1955, festeggia oggi i suoi 60 anni. L’attore, regista, produttore cinematografico e musicista rockstatunitense nato il 18 gennaio a Lynwood, California, si fece conoscere dal grande pubblico con “Fandango” del 1985, per poi proseguire la sua carriera accaparrandosi numerosi premi e riconoscimenti.

Figlio di un’assistente sociale e di un operaio, in gioventù Costner, uomo dalle lontane origini tedesche, irlandesi e cherokee, fu inizialmente una vera stella dello sport. Fu solo durante gli anni universitari, in seguito ai quali ottenne la laurea in economia e commercio, che Kevin iniziò a dedicarsi alla recitazione e fondamentale fu per lui l’incontro con Richard Burton che lo spinse a intraprendere alla carriera di attore.

Tra i suoi primi lavori sono ricordati indubbiamente l’interpretazione di Alex ne “Il grande freddo” di Lawrence Kasdan e dell’agente federale Eliot ne “Gli intoccabili” del 1987, diretto da Brian De Palma, al fianco di mostri sacri del cinema come Sean Connery e Robert De Niro. Nel 1991 Kevin Costner conquistò ben 2 statuette: il premio Oscar come miglior regista e quello di miglior film per “Balla coi lupi”, il lungometraggio che lo ha battezzato dietro alla macchina da presa. Il successo per lui è continuato anche nel corso del decennio successivo grazie alle sue interpretazioni in film come “Robin Hood – Principe dei ladri”, per il quale gli sono stati attribuiti quattro ironici Razzie Awards, “Guardia del corpo” al fianco di Whitney Houston, “JFK – Un caso ancora aperto” e “Un mondo perfetto”.

Negli corso degli ultimi anni Kevin Costner si è anche dedicato a un’arte da lui molto amata: la musica. Con la sua band, la Kevin Costner and Modern West, l’attore ha tenuto in New Mexico un concerto a titolo gratuito per le riprese del film “Swing Vote – Un uomo da 300 milioni di voti”. Di è poi esibito al Teatro Brancaccio di Roma con una scenografia che voleva rendere omaggio alla sua lunga carriera: sullo sfondo del palcoscenico, infatti, scorrevano le immagini dei suoi film. Nel 2010 ha anche pubblicato un album, “Turn it On” che Costner ha portato in tour in molti paesi europei entrando anche nella top 30 dei dischi più venduti in Germania.

Foto InfoPhoto