L’avvistamento nella capitale di Keanu Reeves ha provocato un certo fervore tra i cittadini, ed è subito iniziata la caccia al selfie con l’attore canadese divenuto famoso grazie all’action Point Break.

Il protagonista della trilogia di Matriz si trova a Roma per le riprese di John Wick 2, sequel del film che lo ha visto risorgere, almeno agli occhi degli appassionati, dopo un periodo di una certa anonimità cinematografica: la prova offerta nei panni di un killer che riprende in mano le armi per vendicare il suo cane morta è stata infatti molto apprezzata sia dal pubblico che dalla critica.

Eppure i dipendenti e i frequentatori della palestra Sporting Club in via Mantova non hanno affatto fatica a riconoscere la star, comparsa all’improvviso tra un tapis roulant, una panca e degli attrezzi: accompagnato dal suo personal trainer, l’attore 51enne ha dovuto ovviamente esercitare anche i muscoli facciali regalando generosi selfie sorridenti.

Arrivato a Roma il 18 gennaio, Keanu Reeves in John Wick 2 reciterà al fianco di Riccardo Scamarcio e sarà nuovamente diretto dall’ex stuntman Chad Stehelski, uno dei due registi del film originario.

Nel cast sono poi stati confermati anche Ruby Rose della serie tv Orange is the New Black, Laurence Fishburne, che Keeves conosce sin dai tempi di Matrix, il veterano Peter Stormare, e due volti già visti nel precedente capitolo, Bridget Moynahan e Ian McShane.

La premessa alla base della pellicola sarà quella del conflitto interiore tra John Wick, l’assassino spietato e invincibile che è stato risvegliato dalla tragica premessa del prequel, e John, l’uomo comune sposato che deve convivere con il grande senso di perdita. Nel mezzo il fascino del mondo segret dei killer, che era già stato esplorato in passato.

Nel futuro di Reeves ci sono The Bad Batch, della regista di origine iraniana Ana Lily Armapour, l’attesissimo horror The Neon Demon di Nicolas Winding Refn.