Katy Perry entra nel club dei trentenni: la popstar di Santa Barbara, California, spegne oggi trenta candeline, tra successi e una carriera decisamente al top.

Nata in California da genitori predicatori, Katy ha cominciato a cantare in chiesa per poi incidere un primo disco dallo stile rock-country cristiano. Qui decise di trasferirsi a Los Angeles per lavorare con il produttore Glen Ballard per l’etichetta Island Records, ma venne licenziata poco dopo. Comincia così a pubblicare le sue canzoni – tra cui “The Box”, “Diamonds” e “Long Shot” – sul suo profilo Myspace, finendo per firmare un contratto con la Columbia Records nel 2004, dove inizia a registrare il suo primo album, mai terminato perché nuovamente licenziata in tronco. La popstar comincia così a farsi conoscere apparendo prima nel video dei P.O.D. “Goodbye For Now” e poi anche in quello di “Cupid’s Chokehold” dei Gym Class Heroes con il frontman dei Fall Out Boy Patrick Stump (all’epoca aveva una relazione con il cantante dei GCH, Travie McCoy).

Da qui la strada per il successo è sempre in salita: nel 2007 firma un contratto con la Capitol Records e inizia a registrare l’album di debutto, pubblicato nel 2008, che l’avrebbe portata alla fama: “One Of The Boys”. Con l’aiuto dell’autore e del produttore musicale Dr. Luke la popstar sforna grandi successi tra cui “I Kissed A Girl” – che creò scalpore per il suo tema “controverso”, ma che riscosse comunque un successo planetario- , seguita poi da “Hot’n’Cold”, di eguale successo. Da qui parte l’”Hello Katy Tour”, fino a ricevere numerose nomination agli Mtv VMA e EMA del 2008, venendo inserita nel Guinness dei Primati del 2010 come “miglior inizio per una cantante donna nella classifica digitale statunitense” e finendo alla cinquantesima posizione tra i cantanti che hanno venduto di più tra il 2000 e 2009. Dopo il grande successo del primo album di studio è già il momento di pubblicare il secondo, “Teenage Dream“, nel 2010, finito in vetta alle classifiche statunitensi vendendo, solo negli USA, più di due milioni di copie. Dall’album ne sono seguiti i grandi successi di “California Gurl”, “Teenage Dream”, “E.T.”, “Last Friday Night (T.G.I.F.)” e “Firework”, ottenendo moltissimi riconoscimenti tra dischi di platino, d’oro e vari award tra Billboard, Mtv VMA, People’s Choice Award, fino ad essere nominata dalla rivista Rolling Stone come una delle regine del pop globale. A seguire la ristampa dell’album, “Teenage Dream: The Complete Confection“, per il quale sono stati pubblicati i singoli “Part Of Me” e “Wide Awake” fino ad arrivare al 2012, quando è stato pubblicato un film documentario sulla carriera della cantante fino ad oggi: Katy Perry: Part of Me. Nel 2013 la popstar anticipa l’arrivo del nuovo album con il singolo “Roar” riscuotendo un enorme successo nonché le prime posizioni delle classifiche di musica mondiale, seguito poi dall’uscita del lavoro in studio “Prism” e da altri singoli tra cui “Dark Horse”, “Unconditionally”, “Birthday”, “This Is How We Do” e “Walking On Air”.

Nel panorama musicale Katy Perry si è distinta soprattutto grazie alle sue curve ma anche al suo stile in continuo cambiamento: dai boccoli di “I Kissed A Girl” al caschetto fino alla frangia: il tutto condito da un mix di colori tra il pop e il nero corvino. Anche per il suo look può essere considerata una sorta di “camaleonte”, sfoggiando look retrò e contemporanei: tutti sempre abbinati a tonalità molto accese. Tra le curiosità, la popstar, conosciuta a suo tempo come Katy Hudson, ha deciso di adottare il cognome della madre, Perry, perché il suo nome risultava troppo simile a quello dell’attrice Kate Hudson. E, come ogni buona principessa del pop, Katy è a favore dei diritti per gli omosessuali facendo parte del movimento di liberazione omosessuale. Dopo la relazione con il frontman dei Gym Class Heroes, si sposa nel 2010 con l’attore e comico inglese Russel Brand, dal quale divorziò nel 2012.

Dopo una prima ipotesi per festeggiare il suo 30 anni in Egitto la popstar avrebbe dovuto cancellare tutto per ragioni di sicurezza, dopo che qualcuno si sarebbe infiltrato nelle informazioni del suo itinerario di viaggio tra feste, giri turistici, con tanto di crociera sul Nilo. A questo punto Katy starebbe ripiegando sul Marocco, ma di certo i fan non si sono dimenticati di lei: qualche giorno fa la popstar aveva espresso un desiderio su Twitter, ovvero di vedere il proprio nome campeggiare sull’insegna della pizzeria Shakey’s, sulla Santa Monica Boulevard ed eccola accontentata. “Tanti auguri Katy Perry da Sophia”, questa la scritta che è stata affissa sul tabellone della pizzeria, dall’amica Sophia Rossi, e potete immaginare l’entusiasmo: “la settimana del mio compleanno sta cominciando bene! Quella affissione è un desiderio diventato realtà! Grazie ad una delle mie migliori amiche per aver spaccato con questo regalo!”.

Questi alcuni dei suoi successi:

Rorar, 2013

Dark Horse ft. Juicy J, 2014

Firework, 2010

Last Friday Night (T.G.I.F.), 2011

E.T. ft Kanye West, 2011

foto by InfoPhoto