Katia Ricciarelli, il soprano più famoso d’Italia, ha raccontato la sua vita a “I radioattivi“, programma radiofonico su Radio Club 91, condotto da Ettore Petraroli e Rosario Verde. Un’infanzia fatta di privazioni e povertà quella della cantante, affrontata però sempre con estrema serenità. Su questa scia la Ricciarelli non perde così  l’occasione di lanciare una frecciatina anche all’ex marito Pippo Baudo che, al contrario di lei, dava molta importanza ai problemi economici:

“La miseria non si dimentica. Non c’è niente di più bello che ricordare ciò che sei stata: se non ricordi più le origini sei una fuori di testa. In passato ho avuto anni difficili, ma tanto felici, forse anche più di adesso. Non ho mai nascosto i miei difetti e i miei limiti. Ci sono persone che si ritengono perfette e mi fanno sorridere, ma non perdo il tempo a fargli cambiare idea. Sapete cos’è melodrammatico? I pretesti di Pippo Baudo per separarsi. Non ha dormito la notte pensando ai soldi del divorzio, ma non mi è importato nulla del fatto che Pippo non volesse darmi un soldo. Anzi ho fatto quello che fa una brava veneta: mi sono rimboccata le maniche”.

Frecciatine a parte, Katia ha poi confessato la passione attuale per il video poker, un gioco d’azzardo che la rilassa ma che, ovviamente, non vive in maniera ossessiva:

“È solo un divertimento, mi dà adrenalina come il gioco ai bambini, ma non sono malata: a volte non lo pratico per mesi. Tra tutti i giochi mi diverto solo con il video poker, mi rende calma e serena. Purtroppo, poi ti vengono a chiedere gli autografi e in quel caso guardo tutti con occhi cerulei”.