Il rapper Kanye West è ricoverato in un ospedale di Los Angeles – l’UCLA Medical Center – in seguito a quello che sembrerebbe a tutti gli effetti un esaurimento nervoso, che avrebbe portato anche alla cancellazione delle rimanenti 21 date suo tour lo scorso nella giornata di ieri.

La decisione di ricoverare l’artista sarebbe arrivata dopo che la polizia di Los Angeles ha risposta a una chiamata per disturbo della quiete pubblica.

La famiglia ha parlato semplicemente di stanchezza e bisogno di riposo, provocati dai numerosi impegni assunti dal rapper nell’ultimo periodo, come già prontamente affermato anche dai portavoce dello stesso artista.

In molti però avevano avuto la sensazione che qualcosa non andasse sin dagli ultimi due concerti di Kanye West tenuti in California, durante i quali una serie di discorsi sconnessi avevano preoccupato i suoi fan.

Dapprima a San Jose il rapper, che è divenuto famoso per l’estrema libertà con cui esprime il proprio pensiero,  aveva iniziato lanciandosi in un elogio del presidente eletto Donald Trump, allo stesso tempo affermando di sperare che gli afroamericani possano smetterla di parlare di razzismo, provocando non poche polemiche.

Sabato, a Sacramento, West invece ha cantate solo due brani, per poi parlare lungamente delle proprie idee politiche, e scagliandosi contro colleghi come Beyoncé, Taylor Swift, Jay Z, ma anche personaggi quali Hillary Clinton, Mark Zuckerberg, Google e in generale l’ambiente radiofonico.

La moglie Kim Kardashian al momento del ricovero si trovava a New York per un evento di beneficenza, ma non appena venuta a sapere della situazione difficile del marito è salita sul primo aereo per Los Angeles al fine di stargli vicino.