Dopo l’abbandono di Roberto Orci, la Paramount ha trovato un nuovo regista per Star Trek 3: Justin Lin.

Nonostante rimanga ancora al suo posto di produttore, pare che Orci sia stato silurato dai dirigenti per alcune controversie riguardanti lo script del film, di cui si era già occupato negli episodi precedenti insieme al J.J. Abrams. Questi è attualmente impegnato con la saga rivale di Star Wars, e proprio per questo motivo aveva lasciato il posto al suo logico successore, tra le rimostranze di molti che non ritenevano Orci all’altezza di un franchise milionario.

A quanto pare la Paramount ha considerato prima i nomi di Rupert Wyatt, che ha firmato il recente successo di critica e pubblico L’alba del pianeta delle scimmie, e Morten Tyldum, dietro la macchina da presa per The Imitation Game, uno dei titoli favoriti nella corsa all’Oscar. Alla fine è stato scelto Justin Lin, che tutti gli appassionati ricorderanno come il principale responsabile della fortuna della saga di Fast and Furious, di cui ha diretto gli episodi che vanno dal 3 al 6 prima di lasciare le redini al collega James Wan.

Lin dovrebbe anche dirigere il seguito di The Bourne Legacy con Jeremy Renner, ma le recenti notizie di un ritorno di Matt Damon e di Paul Greengrass al franchise avrebbe bloccato lo spin-off. Il regista però ama sicuramente tenersi impegnato, dato che ha ricevuto l’incarico di dare la propria impronta ai primi due episodi della seconda attesissima stagione di True Detective 2, con Colin Farrell, Vince Vaughn, Kelly Reilly, Rachel McAdams e Taylor Kitsch.

La Paramount ha preso la decisione in tutta fretta anche perché si pone come obiettivo quello di far uscire il terzo episodio del reboot entro il 2016, in tempo per il 50esimo anniversario di una saga davvero importante per la fantascienza.

Foto: Paramount Pictures