Justin Bieber è di nuovo al centro delle cronache mediatiche e ancora una volta a far parlare non è la sua musica. Il giovane cantante canadase continua a far discutere per i suoi problemi con la giustizia e adesso è arrivata una condanna nei suoi confronti, non per un reato, bensì per due.

Justin Bieber è stato condannato per aggressione e per guida spericolata. Il cantante di “Baby”, “Boyfriend” e “Beauty and a Beat” si è dichiarato colpevole di fronte al giudice del Tribunale di Los Angeles e ha confessato i suoi crimini. A rendere nota la notizia è stato E! Online, che ha parlato con lo staff di Justin Bieber.

I fatti risalgono al settembre del 2013, quando Justin Bieber aveva causato un incidente alla guida del suo quad, mentre si trovava in compagnia di Selena Gomez. Il mezzo di Bieber era entrato in rotta di collisione con un minivan guidato da un paparazzo che stava cercando di realizzare degli scatti in esclusiva. Dopo l’incidente, la popstar si era anche scagliata contro il paparazzo, picchiandolo violentemente.

Justin Bieber non era presente fisicamente in Tribunale, ma ha presenziato in videoconferenza, confessando le sue colpe. Il giudice ha punito il cantante 21enne con una multa di circa 680 dollari come rimborso per i danni subiti dal paparazzo. In conclusione dell’udienza, il giudice Kathryn McKerlie si è rivolta a Bieber, avvertendolo: “Che questo le serva a pensare prima di agire, in futuro”.

Intanto in queste ore Justin Bieber, oltre che per i suoi guai giudiziari senza fine, sta facendo parlare anche per un’altra ragione: la sua discontinua e anch’essa infinita storia sentimentale con Selena Gomez. Sembra che i due siano tornati da poco a frequentarsi e, per questioni di gelosia, pare che il cantante canadese abbia dovuto rompere tutti i ponti con Kendall Jenner, con cui negli ultimi tempi era stato avvistato spesso. Pare inoltre che Justin Bieber possa apparire nel nuovo album di Selena Gomez con un duetto, in una canzone che potrebbe confermare ufficialmente il loro riavvicinamento.