Per il loro nuovo progetto Jupiter – Il destino dell’Universo (in precedenza conosciuto come Jupiter Ascending), i fratelli Wachowski sembrano aver messo da parte le velleità filosofiche veicolate da una trilogia rivoluzionaria, almeno per quanto riguarda gli effetti speciali, come quella di Matrix e le suggestioni new age di Cloud Atlas.

I cineasti Lana e Larry pare abbiano ripreso a divertirsi come già successo nel poco compreso Speed Racer, un giocattolone cinematografico in cui sperimentavano nuove tecniche con risultati più che interessanti.

In Jupiter – Il destino dell’Universo però troviamo qualche punto in comune con i titoli sopracitati, ma solo perché si tratta di un’opera di fantascienza che pare disinteressarsi delle implicazioni speculative per offrire sano intrattenimento all’insegna dell’immaginario più fracassone e “ignorante” garantito dalle sfumature più popolari del genere.

Navicelle spaziali che sfrecciano per la galassia, combattimenti a tutta velocità con tanta di effetti speciali luminosi, creature non-umane ma antropomorfe, principesse di colossali imperi ignoti alla Terra: c’è un po’ di tutto nel film che vede come protagonisti Mila Kunis e Channing Tatum, in uscita il 5 febbraio dell’anno prossimo.

Nel nuovo trailer disponibile comprendiamo qualcosa in più della trama: Jupiter Jones è una ragazza come tante che, per quanto sogni grande cose, è apparentemente destinata a una vita molto comune. La sua esistenza viene sconvolta quando incontra Caine, un cacciatore ed ex-militare geneticamente modificato, incaricato di rintracciarla per restituirla al suo vero destino: Jupiter possiede infatti la firma genetica che la contrassegna come prossima in linea di successione di un impero galattico il cui equilibrio potrebbe essere sconvolto proprio dal suo risveglio.

Foto: ufficio stampa