Pochi sono i cantautori della ‘nuova’ generazione italiana che hanno dimostrato di avere il talento che serve per essere definiti dei veri artisti: grinta, coraggio, intuito, simpatia, empatia, voglia di nuovo, capacità e passione!

Uno su tutti è di certo Lorenzo Cherubini, che tutti noi conosciamo come Jovanotti.

Dal 1987 ad oggi di acqua sotto i ponti ne è passata e Jovanotti ha saputo sempre non solo restare a galla, ma anche, e soprattutto, farsi responsabile di nuove ondate musicali.

Quando il rap in Italia era una bestemmia, lui c’era, quando il cantautorato stava morendo, lui c’era, quando la voglia di sorridere era scomparsa lui c’era e ora che l’elettronica spopola in tutto il mondo, tranne che da noi, lui c’è!

Non parliamo poi dell’enorme successo che la sua ultima raccolta musicale sta ottenendo: ‘Backup 1987-2012 Il Best‘ è nelle prime 5 posizioni della classifica italiana degli album da più di 44 settimane (risultato sorprendente)!

Ma come dare torto ai suoi fans…Lorenzo è quello che con un tour estivo ha stravolto il concetto di live in Italia, con show multimusicali che hanno portato sui palchi italiani non solo la sua musica, ma anche quella di molti altri artisti.

L’ultima novità che lo riguarda è un libro, intitolato ‘Gratitude‘, che racconta i primi 25 anni di musica e di vita di Lorenzo.

jovanotti libro gratitude

Come spiega lui stesso, si tratta del libro contenuto nella USB compresa nel ‘megabox’ della raccolta ‘Backup 1987-2012 Il Best’.

Il titolo prende spunto da un pezzo dei Beastie Boys, che sicuramente lo hanno influenzato, e rappresenta la gratitudine che Jovanotti prova per tutti coloro che lo hanno seguito e sostenuto in questi anni.

L’uscita è prevista per il 10 ottobre!

Nell’attesa, guardiamoci insieme il libro fotografico di #lorenzoneglistadi: