Continua a mietere ascolti e grande successo il festival dei cinema dedicato ai ragazzi Giffoni.

Tra gli ospiti anche Lorenzo Jovanotti che ha esordito al cospetto dei piccoli spettatori invitandoli a ritenersi fortunati ad essere presenti all’evento dal momento che si tratta per l’artista di un “posto magico”.

Jovanotti si è fermato a sorpresa al Festival nel pomeriggio di sabato 16 luglio per ricevere il Premio Truffaut – “Per la capacità di essere un punto di riferimento per i giovani”.

“Essere qui è un viaggio pazzesco, un’esperienza unica: questo Festival va difeso e sostenuto ancora di più, va aiutato sempre, come diceva Truffaut è un Festival necessario”

ha dichiarato il cantante al momento del ritiro dle premio.

Si tratta del secondo ‘fuori programma’ dell’artista che già lo scorso 10 luglio aveva interrotto il suo tour ufficiale per esibirsi in un concerto gratuito al Teatro Valle di Roma.

Jovanotti, sul palco del Giffoni, non ha mancato di ricordare gli ideatori del Festival invitando i ragazzi a ringraziare di avere un evento così importante, ed ha anche fatto un appunto a difesa della scuola pubblica italiana, argomento già affrontato di fronte a una platea di giovani suo compaesani a Cortona.

Un inno all’autenticità l’intervento di Lorenzo che ha sottolineato come il potere nascosto di una canzone di successo non sta nell’ottimismo, quanto piuttosto proprio nell’originalità.