Un concerto speciale quello di Jovanotti allo stadio San Paolo di Napoli, pieno di emozioni e commozione per l’omaggio che Lorenzo ha voluto fare all’amico Pino Daniele. 

Non un semplice concerto, ma un concerto nel concerto quello che Lorenzo Jovanotti ha pensato per la tappa napoletana del suo tour estivo. Con Lorenzo  sul palco c’era anche Eros Ramazzotti per cantare i più grandi successi di Pino Daniele proprio al San Paolo dove la coppia con il cantautore napoletano nel 1994 diedero vita a un tour rimasto nella memoria di molti.

La serata nasce quasi per caso grazie ad un sms di Eros a Lorenzo ed è lo stesso Jovanotti a raccontarlo nel suo profilo Facebook: “qualche giorno fa Eros mi ha scritto un sms “mi raccomando di ricordare il nostro grande Pino a Napoli” . Proprio così, asciutto come è nel suo stile. Invece di rispondergli ” fratè…” ” gli ho scritto “pensa che bello se ci fossi anche tu“, ma sapevo che era in vacanza con la famiglia prima di iniziare le prove del suo tour in agosto e pure lontano da Napoli . Al mattino avevo nel telefono un suo sms di risposta: la foto di un testo di Pino. Allora l’ho chiamato subito e sempre nel suo stile (Ramazza è uno che se per dire una cosa da tre parole può usarne due è più contento) mi ha detto “che facciamo?”. E domenica sarà con noi, proveremo prima dell’apertura dei cancelli, con la mia band e non solo, con noi ci sarà il grande James Senese, ha accettato il mio invito di portare un pezzo di quella grande Napoli sul nostro palco. 

Napoli e il San Paolo nella mia vita sono indissolubilmente legati a Pino Daniele. Nel San Paolo io ci sono entrato due volte, entrambe con Pino e grazie a Pino, e il ricordo di quel 13 giugno 1994 insieme a lui e a “Ramazza” è tra i più importanti della mia vita. 

Domenica farò il mio show per Napoli mettendoci tutto quello che ho e anche di più, e quando saliranno sul palco Eros e James dedicheremo il cuore del concerto a Pino, alla sua musica e a quello che significa per noi. Non sappiamo ancora cosa faremo, sarà una sorpresa anche per noi quando alle prove cominceremo a girare sulla musica che ci ha lasciato, e che conosciamo tutti, compresi tutti i musicisti della mia band, a memoria. Tenetevi forte guaglio’, sarà una lunga notte di musica…” 

Jovanotti e Eros Ramazzotti, insieme a James Senese il sax di Pino, hanno ricordato Daniele con i suoi brani più famosi come  “Quanno Chiove”, “Napul’è”, “A me me piace o’blues” e “Yes I Know my Way”.

Dopo il concerto Jovanotti riserva proprio al profilo Facebook un commento alla serata magica: “Sono a Napoli è notte fonda e sono ancora emozionato di stasera. E ora non si dorme. Domani vi scrivo qualcosa in più, anche se sarà impossibile raccontare, ma ora voglio ringraziare mio “fratè” Eros ( una grandissimo artista e amico) e il favoloso James Senese, il padre del nuovo sound napoletano e musicista strepitoso.. Stasera nel mezzo del mio concerto di fronte al pubblico di Napoli abbiamo celebrato Pino Daniele, che ci manca da morire, attraverso la sua musica, che è un dono per l’eternità a chi la ama e a chi l’amerà in futuro. Eravamo decine di migliaia ma sembrava di essere a casa. Vabbuò, domani vi metto qualche foto e qualcos’altro se vi va. Emozioni forti. Se c’eravate è avete voglia di raccontare qualcosa voi domani vi leggo.Grazie a tutti.”

Il ricordo di Pino è ancora vivo nel cuore di tutti ma soprattutto di Napoli.