Il 2015 sarà l’anno della trasposizione cinematografica delle vicende di Edward Snowden, il whistleblower della NSA, tra documentari e pellicole romanzate. Mentre “Citizenfour” vince agli Oscar come miglior documentario, Oliver Stone inizia le riprese dell’omonimo “Snowden”. Dalle pagine di Facebook, il protagonista Joseph Gordon-Levitt ha condiviso le primissime immagini delle riprese, per un set inaugurato da pochissimi giorni.

I due scatti, entrambi con la star hollywoodiana in primo piano, rappresentano un inedito salto indietro nel tempo. Prima di entrare a far parte della NSA, infatti, pare che Snowden abbia tentato la carriera militare: nel 2004 si è arruolato nell’esercito, convinto di andare a combattere in Iraq. E proprio in vesti da soldato si ammira il giovane Joseph Gordon-Levitt.

«Sono rimasto sorpreso quando ho appreso questo su Snowden: il fatto che si sia arruolato nell’esercito USA nel 2004», ha spiegato l’attore dal social network. «Voleva andare a combattere in Iraq, ma durante l’addestramento di base a Fort Benning si è rotto entrambe le gambe ed è stato congedato. Dopo questo, era ancora determinato a servire la sua nazione (amatelo, odiatelo: dovete ammettere che questo ragazzo è determinato) quindi ha ottenuto un lavoro alla CIA, dove la sua carriera nell’Intelligence è cominciata».

In merito alle riprese con Oliver Store, l’attore ha spiegato come la prima giornata sul set sia stata faticosa, ma del tutto soddisfacente. «Sono onorato ed eccitato di eseguire una sequenza militare con Oliver», aggiunge, «Continuo a ripetermi: “c**o, quest’uomo ha diretto Platoon!”».

La pellicola prendere le proprie mosse da due libri: “The Snowden Files: The Inside Story of the World’s Most Wanted Man”, del giornalista Luke Harding, e “Time of the Octopus”, scritto dal legale del whistleblower Anatoly Kucherena. Le riprese sono ora in corso in quel di Monaco, mentre l’arrivo del film nelle sale statunitensi è previsto per il 25 dicembre del 2015.

Fonte: SlashFilm