Fan da sempre dei Bon Jovi, e sopratutto del loro leader Jon, il piccolo Mario Carpino è affetto da un tumore al cervello dall’età di 4 anni. I suoi genitori non sanno se le numerose operazioni cui si è sottoposto lo aiuteranno a guarire, ma il bambino non si è mai perso d’animo e ha sempre continuato a sorridere.

Ogni anno Mario organizza uno stand di limonata nella sua città natale, Swedesboro (New Jersey), allo scopo di raccogliere fondi per aiutare la ricerca sul cancro infantile. Da molto tempo il suo desiderio più grande è stato quello di incontrare il suo idolo musicale, e la famiglia ha cercato di aiutarlo creando una pagina Facebook apposita.

Lo scorso sabato Bon Jovi, che ha saputo dell’evento da uno dei suoi figli ed ha subito accettato con entusiasmo di partecipare all’iniziativa, ha preso in gran segreto un aereo che l’ha portato dal suo ultimo concerto in Florida allo stand di Mario. Il tutto senza avvertire nessuno, in modo da sorprendere il coraggioso ragazzino che in questa edizione ha già raccolto 60mila dollari.

Non è difficile immaginarsi l’enorme emozione provata da Mario, il quale ha passato un’ora con il generoso cantante di 52 anni: i due hanno parlato, ovviamente hanno bevuto limonate e si sono persino tatuati (per finta) il nome del bambino.

Quello che per un rocker di fama mondiale può considerarsi un piccolo gesto è risultato essere il momento più bello nella vita di un grande ed eroico, fan.

Foto: Facebook – Mario’s Fight