Un periodo certamente non fra i più sereni per Johnny Depp, alle prese con il divorzio da Amber Heard. E intanto sorgono ulteriori indiscrezioni.

CRISI DI NERVI

Aggiunto un nuovo capitolo alla vicenda, che di settimana in settimana si arricchisce di retroscena. Secondo quanto riporta Tmz qualche giorno fa l’ex signora Depp in tribunale si è lasciata andare ad una scenata di grida e pianti, rifiutandosi di deporre sotto giuramento. L’attore ha dal canto suo speso una fortuna per la linea difensiva, che si preannuncia però fortissima.

TESTIMONI A FAVORE DI DEPP

I documenti legali depositati dal legale di Depp indicano che la Heard ha rifiutato di rispondere alle domande e rilasciare la propria deposizione, mettendosi invece a piangere. Johnny potrebbe invece fare affidamento su oltre una decina di testimoni, pronti a deporre in suo favore, e su numerose prove fotografiche. Prenderanno inoltre parte al processo il prossimo settembre i due agenti che hanno risposto alla chiamata di emergenza della Heard e sosterrebbero di non aver visto alcuna lesione sul volto dell’attrice il giorno della denuncia.

RINUNCIA ALL’ASSEGNO DI MANTENIMENTO

Ad intervenire in favore dell’attore furono, in principio, anche gli amici – prime su tutti l’ex moglie Vanessa Paradis e la ex fidanzata Winona Ryder, che lo hanno definito amorevole e dolce. Johnny, accusato a maggio, sembra molto provato e, nonostante la visita in Svizzera, la situazione non sembra affatto migliorare. L’ex signora Depp aveva chiesto il divorzio pochi giorni prima di denunciarlo per aver abusato di lei fisicamente e mentalmente. Accusata di essere semplicemente un’arrampicatrice sociale e di voler ottenere più denaro da Depp, per mettere a tacere queste voci, la Heard ha poi deciso di rinunciare all’assegno di mantenimento, mirando a spostare l’attenzione dalla mera questione economica alla ben più seria piaga della violenza sulle donne.