Ieri la notizia che ha sconvolto il mondo del cinema: John Travolta è stato accusato di aver molestato sessualmente un massaggiatore in un hotel a Beverly Hills all’inizio di gennaio.

La smentita dei legali dell’attore è arrivata subito ma, si sa, in casi come questo è difficile capire cosa sia vero e cosa no.

A chiarire meglio la vicenda, per lo memo per i fan, è il sito di gossip TMZ che, in questi giorni, si è interessato molto alla vicenda. Appena la notizia della presunta aggressione sessuale ha iniziato a circolare TMZ sono state pubblicate le carte processuali depositate a Los Angeles dall’accusa e poi, pochi minuti fa, sono state anche messe in rete alcune prove a discolpa dell’attore.

John Travolta, appena saputo dell’accusa, si è affrettato subito a smentire l’accaduto, dicendo che in quei giorni non era a Los Angeles, dove è avvenuta l’aggressione, ma dall’altra parte degli Stati Uniti, come confermerebbero alcune foto pubblicate dal sito e una ricevuta di un ristorante.

Si tratta, molto probabilmente, di un altro fanatico in cerca di qualche minuto di notorietà che però, se risulterà vero quanto messo on line da TMZ, non è stato particolarmente bravo ad architettare il suo piano.