A pochi giorni di distanza dall’uscita sul grande schermo, BiM Distribuzione presenta il primo trailer di Jimmy’s Hall – Una storia d’amore e libertà, l’ultimo lavoro prodotto dal regista Ken Loach (La parte degli angeli, Il mio amico Eric).

La pellicola, nelle sale italiane il 18 novembre, è stata accolta con una standing ovation in occasione dei Festival di Cannes e torna sul grande schermo con un racconto dedicato a Jimmy Gralton (interpretato da Barry Ward), l’unico uomo irlandese espulso dal suo Paese nel 1933. Nel 1921, in un’Irlanda sull’orlo di una guerra civile, Gralton decide di aprire una sala da ballo, la Pearse-Connolly Hall, posta ad un incrocio di campagna, per dare ai giovani un posto in cui possano imparare e discutere le proprie idee, ma soprattutto incontrarsi e divertirsi. Un locale che riscuote subito un grande successo diventando molto popolare: questo fino a quando la chiesa non vengono a sapere della struttura, prendendola di mira con l’intento di distruggerla, e James cerca di lottare per difendere la liberta di pensiero e di parola.

Per questo motivo Gralton viene costretto a fuggire in America chiudendo così il locale. Dieci anni dopo Gralton torna in Irlanda, nella contea di Leitrim, nel bel mezzo della Grande Depressione. Qui si prende cura di sua madre, decidendo di vivere in maniera tranquilla, lasciando chiuso il suo locale fino a quando si rende conto della situazione del suo paese, decidendo quindi di riaprire la sala da ballo a qualsiasi costo.

Secondo lo stesso Loach, la storia di Jimmy Gralton offrirebbe moltissimi spunti, che va a contraddire l’idea di una sinistra comunemente nota come “cupa e deprimente” ma soprattutto contraria al divertimento e alla gioia di vivere, fino a punzecchiare la religione organizzata in quanto questa “tenda a coalizzarsi con il potere economico: lo ha fatto nel caso di Jimmy Gralton e continua a farlo. Chiesa e Stato diventano agenti di oppressione”.

Ecco il primo trailer italiano: