Un piccolo giallo rischia di guastare le celebrazioni per il matrimonio di Jennifer Aniston e Justin Theroux: ovviamente si tratta di un caso dalle sfumature rosa, per cui non c’è da disperarsi eccessivamente.

Tuttavia molti commentatori si sono chiesti il motivo dell’assenza di alcuni amici storici dell’attrice americana che sarebbe stato scontato vedere in quello che tradizionalmente viene definito come il giorno più bello. E non si parla di “amici” a caso, dato che l’assenza clamorosa è quella di Matt LeBlanc, Matthew Perry e David Schwimmer, i suoi colleghi maschi dell’amato telefilm Friends (che l’anno scorso ha spento 20 candeline) grazie al quale la Aniston è diventata una star apprezzata, richiestissima e pagata a peso d’oro.

Tra gli invitati sono invece state avvistate le amiche Lisa Kudrow e Courtney Cox, addirittura damigella d’onore, il che getta qualche ombra sull’accaduto.

LeBlanc, che nel telefilm interpretava Joey Trebbiani, non ha comunque voluto rimarcare troppo l’incidente diplomatico. Intervistato da People, le sue sono parole di gioia per l’attrice. “Ha sorpreso anche me. Sono una coppia bellissima e sono felice per loro. Non sono invitato, che posso farci. Se mi avesse voluto lì ci sarei stato”. LeBlanc ha poi ricordato di essersi perso il primo matrimonio dell’attrice con Brad Pitt a causa di un impegno con una piccola produzione cinematografica in Austria. Si tratterebbe dunque di una ripicca?

Perry, invece, che nella serie vestiva i panni di Chandler Bing, ha affermato semplicemente di non aver saputo nulla dell’evento e di essere rimasto sorpreso. Tuttavia si è detto molto felice per loro. In effetti la cerimonia di nozze che ha visto protagonisti Justin Theroux e Jennifer Aniston è stata organizzata in gran segreto e per sfuggire alle attenzioni della stampa è stata mascherata come una festa di compleanno per l’attore, che ha compiuto 44 anni.

David Schwimmer, che con la Aniston ha formato una coppia d’oro fittizia (Rachel e Ross), non ha fornito alcuna dichiarazione. Una forma di pudore, probabilmente apprezzata dalle neo-sposa.