Non solo “50 Sfumature di Grigio” per Jamie Dornan, ma anche pellicole storiche. In attesa di conoscere il destino di Christian Grey nei futuri “50 Sfumature di Rosso” e “50 Sfumature di Nero”, l’attore del momento è stato confermato in un nuovo cast. Quello di “Anthropoid”, pellicola sulla Seconda Guerra Mondiale per la regia di Sean Ellis.

La conferma della presenza di Dornan in questa produzione storica è arrivata ieri in quel di Londra. Stando alle poche indiscrezioni trapelate, il film si incentrerà sul tentativo di assassinio di Reinhard Heydrich, un generale delle SS che ha guidato le forze naziste nell’allora Cecoslovacchia. Chiamato anche “il macellaio di Praga” per le sua efferatezza, le pellicola narrerà le vicende di due soldati cecoslovacchi che, addestrati dall’esercito britannico, saranno incaricati di uccidere il rivale. Il nome in codice della loro missione è “Anthropoid”, l’antropoide, da cui prende titolo il film.

La sceneggiatura è stata scritta dallo stesso Ellis, con l’aiuto dell’assistente di Stanley Kubrick Anthony Freewin. Le prime riprese cominceranno nel mese di giugno a Praga, mentre ancora in fase di definizione sarebbe il cast completo: oltre a Dornan, sarebbe già stato confermato Cillian Murphy.

Si tratta di un’occasione importante per l’affascinante interprete di Christian Grey al cinema, anche per allontanarsi – seppur momentaneamente – dalla critica forse un po’ troppo spietata nei confronti di “50 Sfumature di Grigio”. Qualche giorno fa è rimbalzata in Rete la possibilità che l’attore potesse abbandonare il franchise, tanto da rendere complessa la realizzazione dei due sequel, un fatto poi smentito a mezzo stampa. E nell’attesa di capire se le fan di “50 Sfumature di Grigio” saranno pronte a immergersi nella Seconda Guerra Mondiale pur di rincorrere l’oggetto dei loro desideri, già da queste poche indiscrezioni la pellicola si rivela promettente. Sebbene i film dedicati al conflitto degli anni ’40 siano davvero numerosi, ogni nuova produzione è sempre ben accetta da pubblico e critica, poiché vi sono ancora storie nascoste tutte da sviscerare. Le stesse dei due soldati cecoslovacchi protagonisti del futuro “Anthropoid”.

Fonte: Variety