Impegnato in questi giorni con la promozione di “Titanic 3D”, James Cameron deve anche trovare il tempo per continuare a girare i sequel di “Avatar”.

Per questo, molto probabilmente, sarà difficile rispettare le date di uscita, che erano state previste per il 2014 e il 2015.

Il 27 marzo si è tenuta la premiere di “Titanic”, il grande successo di Cameron che è stato convertito in tre dimensioni, per commemorare il centenario dell’affondamento del Transatlantico, film che è valso al regista Cameron ben 11 Oscar.

L’impegno con Titanic sembra aver rallentato le riprese dei due sequel di “Avatar”, che Cameron sta girando contemporaneamente. Il regista, all’inizio delle riprese, aveva anche anticipato che non si tratterà di una vera e propria trilogia, ma una sorta di serie, in cui i due film attualmente in lavorazione, saranno il racconto delle storie dei personaggi di Pandora.

Ma, complice anche l’aspettativa che si crea intorno ai film di grande successo, i lavori potrebbero prendere più tempo di quello che era stato inizialmente previsto, per permettere al regista e agli sceneggiatori di creare delle pellicole che non deludano il pubblico.

È il produttore del film Jon Landau a spiegare la filosofia che c’è dietro al lavoro di James Cameron:

Sono i film a determinare le date di uscita, le date di uscita non fanno i film.