Vodafone ha scelto J-Ax come testimonial della sua nuova iniziativa chiamata #first, l’ambizioso programma internazionale del brand che ha saputo coinvolgere e intrattenere milioni di persone in 10 differenti Paesi del mondo. Alessandro Aleotti sarà infatti il protagonista italiano della campagna e lo vedremo, per la prima volta, sfidare una delle sue paure più grandi: quella delle vertigini. Da anni conosciuta e apprezzata per i servizi e la qualità offerti agli utenti, Vodafone ha voluto mettere in atto un’operazione di sponsorship incentrata sul coinvolgimento dell’utente: saranno infatti i clienti stessi, seguendo le orme di J-Ax, a diventare protagonisti di Vodafone First con le loro storie e le loro emozioni con l’obiettivo finale di ispirare le persone a compiere qualcosa di straordinario per la prima volta, #first per l’appunto, utilizzando la tecnologia mobile.

La scelta di J-Ax come volto della campagna appare fin da subito azzeccatissima. Come dichiarato oggi in conferenza stampa, il rapper milanese è uno dei personaggi che meglio rispecchia le esigenze dell’azienda, alla continua ricerca della connessione con i suoi utenti. Pioniere, connesso, divertente e temerario, queste le 4 caratteristiche che J-Ax indubbiamente possiede e che lo rendono il personaggio ideale per questa sfida, definita da lui stesso come una “terapia d’urto”. Con più di 1 milione di fan su Facebook e una schiera di 600 mila followers su Twitter, il rapper ha tutte le carte in regola per essere l’intermediario perfetto tra il pubblico e l’azienda. Da sempre apprezzato per il suo coraggio e la sua simpatia, J-Ax è l’esempio perfetto di ”genio e sregolatezza”, formula vincente che gli ha permesso di ottenere successo in campo musicale e che l’ha portato a fondare un’etichetta indipendente insieme all’amico e collega Fedez, Newtopia. Una personalità quindi in grado di reinventarsi e di andare avanti a testa alta nonostante le difficoltà e i cambiamenti che hanno messo in crisi il mercato della discografia e che lo rendono ancora più adatto al ruolo di comunicatore e di testimonial.

“Canterò mentre mi butto con il paracadute”, questa l’idea che J-Ax ha avuto per il suo #first: un lancio da vertigine da oltre 4000 metri per poi planare direttamente sul palco ed esibirsi in un concerto che verrà condiviso sul web grazie alla rete veloce 4G. J-Ax realizzerà la sua impresa il prossimo 2 ottobre, in occasione di un concerto che si terrà presso Campovolo di Reggio Emilia, evento inedito nella storia musicale italiana, che prenderà vita anche sui principali canali social. “Spero di atterrare al posto giusto” dichiara J-Ax con molta ironia, emozionato e “terrorizzato” al tempo stesso mentre annuncia ufficialmente la sua scelta di realizzare il #first ad alta quota. “Mi sto allenando con un istruttore” prosegue il rapper, comunicando che da oggi verrà pubblicata una serie di video destinati al web realizzati in collaborazione con FremantleMedia, che a partire proprio da oggi racconteranno la preparazione dell’evento. Ecco il primo filmato in rete da pochi minuti.