È uscito il 15 gennaio in tutte le sale cinematografiche Italo, il nuovo film distribuito da Notorious Pictures, che racconta la vera storia di un cane che è riuscito a conquistare il cuore degli abitanti di un intero paese. Il lungometraggio, prodotto da Ara e diretto da Alessia Scarso, si presenta come una commedia romantica e divertente capace di toccare temi importanti come l’amicizia, il pregiudizio e l’amore incondizionato, a cui fa da cornice una Sicilia ricca di colori, sentimenti e tradizioni. A comporre il puzzle dell’attesissimo film sull’eroe a quattro zampe sarà il cast formato da Marco BocciElena Radonicich, Vincenzo Lauretta Barbara Tabita.

I fatti si svolgono a Scicli, una cittadina barocca della provincia di Ragusa che, nel 2009, fu teatro di uno spiacevole episodio di cronaca, che coinvolse un bambino e un branco di randagi, in seguito al quale tutti i cani vennero portati via dalla strada. Proprio nello stesso periodo però giunse in paese un cane randagio, Italo appunto (nel film “interpretato” dal simpatico meticcio color miele di nome Tomak), una fantastica creatura che è stata capace di conquistare in poco tempo il cuore dell’intera comunità fino a diventarne un vero e proprio beniamino. “Da questi due fatti di cronaca e dal mio incontro con lui, Italo, compagno di un pomeriggio d’estate, prende spunto il film”, ha dichiarato Alessia Scarso. Il protagonista della storia è proprio lui, Italo, e la storia di un’amicizia tra un bambino solitario e taciturno e un cane davvero speciale

Inizialmente visto da tutti come un comune randagio, pur non incutendo la minima paura per via del suo carattere docile e socievole, Italo inizia a girare indisturbato per Scicli facendosi subito notare per un’attività piuttosto insolita a cui si dedica con regolarità, ovvero frequentare la messa nella chiesa di San Giovanni. In un primo momento, il parroco non gradisce, tanto da esporre fuori dalle porte un cartello con la scritta “È vietato ai cani entrare”, ma ovviamente Italo è del tutto incurante del messaggio e continua quindi ad assistere alla messa. Successivamente impara a seguire i tour delle visite guidate della cittadina e infine entra definitivamente nell’immaginario popolare in occasione del funerale di un giovane morto in un incidente stradale. Da allora Italo comincia a partecipare regolarmente a funerali, matrimoni e feste religiose, e a salutare puntualmente i bambini all’uscita di scuola, scandendo puntualmente gli attimi di vita della piccola comunità fino al giorno della sua morte, avvenuta il 31 gennaio 2011. La sua scomparsa ha lasciato da allora un vuoto incolmabile in tutto il paese.

Oltre a Italo, protagonista della pellicola è anche Carmelo (Vincenzo Lauretta), un bambino di dieci anni schivo e ombroso e costretto a trasformarsi anzitempo in un piccolo adulto dopo la morte della madre. Dotato di un’intelligenza fuori dal comune ma incapace di legare con i suoi coetanei, e alle prese con un rapporto piuttosto difficoltoso con il padre Antonio (Marco Bocci), il giovane Carmelo trova in Italo il suo più rande amico.

A fare da contorno a questa storia di amicizia ci sono però anche altri personaggi, dal sindaco alla maestra Laura (Elena Radonicich), dal consigliere comunale (Barbara Tabita) all’assessore, dalle comari alla variegata popolazione di Scicli. “Nel film - ha detto la Scarso - ho avuto modo di raccontare le sue abitudini, ma anche di esternare un mio punto di vista su alcuni personaggi estrapolati dalla società, e la società stessa nel suo insieme diventa personaggio, subendo l’incontro con questo randagio in un primo momento e facendolo assurgere a proprio simbolo in un secondo tempo”.

In attesa di poter assistere a questo delicato racconto ispirato a una storia più vera che mai, ecco una clip in cui è possibile vedere le prime immagini di Italo, in cui compaiono Marco Bocci nei panni di Antonio, uomo che amministra il paese e la casa con lo stesso rigore con cui educa il figlio, e Barbara Tabita, che interpreta Luisa Nigro, l’esuberante consigliere comunale candidata a sindaco, diretta concorrente di AntonioTutte le curiosità, gli appuntamenti e le notizie su Italo possono essere seguite direttamente sulla fanpage di Facebook dedicata al film.

Foto ufficio stampa

Publiredazionale