La sesta puntata, ancora in registrata, di Italia’s got talent 2013, vedrà questa sera l’annuncio dei 40 concorrenti che accederanno alle sospirate semifinali. Il successo di questa edizione è dovuto sia ai talenti estrosi che calcano il palco, fra ballerini, cantanti, maghi e spogliarellisti. I tre giudici storici, Maria De Filippi, Gerry Scotti e Rudy Zerbi.

Ma Italia’s got talent 2013 è anche il quasi sempre compassato Simone Annichiarico e la bella Belen Rodriguez con il suo pancione.

Il primo concorrente è Marco Giorgio, ciclista equilibrista che vive in Germania, propone incredibili acrobazie in bici. Sul palco con lui suo padre, italiano d’origine, arriva dalla provincia di Bari. Vive da decenni all’estero ed il suo compito è fare da interprete a suo figlio. I giudici sono tutti in piedi, Maria De Filippi indaga su questa bella coppia di padre e figlio. Il papà è giustamente orgoglioso di suo figlio che rappresenta l’Italia all’estero di questa discliplina. Passa con tre sì.

Francesco De Chiara, ha 30 anni, arriva da Gallarate, tiene a sottolineare che è single. Parla di sè in terza persona, vorrebbe essere un comico ma, in tutta sincerità, non fa neanche sorridere. Maria De Filippi dice che è la serata dei talenti, fa un bellissimo discorso dal quale si capisce che dirà no, al contrario lo fa passare. Sarà perchè ha detto che al sabato sera guarda ‘C’è posta per te’. Passa con tre sì. Il suo non talento colpisce persino Rudy Zerbi.

Lucia Barbanera è una casalinga che sogna di lasciare la scopa e fare la ballerina. Maria De Filippi scopre basita che, in realtà, vorrebbe essere una comica. Nessuno lo aveva capito e così non passa.

Darex e Patrick Folco con Riccardo Marchese sono stuntman, bravissimi, riescono a tenere un’auto in bilico anche da fermi. Straordinari davvero, passano con tre sì.

Ripalta Bufo ha 22 anni, arriva da Cerignola ed è soprano lirico leggero, è iscritta al quinto anno di Conservatorio. Canta un’aria dal Flauto Magico, brano ad effetto. Piace a tutti e passa con tre sì.

I Jellicle Tap sono un numeroso gruppo di appassionati del tip tap che ballano da seduti, agghindati a stelle e strisce, ravvivano la serata fino a questo momento troppo tranquilla. Passano con tre sì.

Due ragazzini spagnoli catturano l’attenzione dei tre giudici, non sono italiani e questo li sconcerta. Si chiama Italia’s got talent perchè vuole scoprire talenti italiani, dunque, che cosa fanno lì? Sul palco anche un’interprete che, a dirla tutta, non interpreta assolutamente nulla. Fra francese, italiano e spagnolo poco si capisce. Cantano Volare in stile Gipsy King e la platea si smuove. Maria De Filippi dice no perchè non sono italiani e non hanno neanche parenti nel Bel Paese ed inizia una conversazione surreale, sono venuti in Italia perchè è più vicina della Spagna, ci hanno già provato in Francia, dove vivono, e sono arrivati terzi. Per farla breve, passano.

Davide Marrone arriva da Trani, un passato da tossicodipendente, riesce a venirne fuori solo quando vede i genitori piangere per lui. Ha 36 anni ed è insegnante, esegue un particolare parkour, una disciplina metropolitana che consiste nel superare qualsiasi genere di ostacolo nelle città. Si esibisce perfettamente con un suo amico. Guadagna tre sì.

Graziano Piccione, altrimenti detta Ciolanka Stancanov, ballerina, mostruosa! Coinvolge Gerry e Rudy, già etoilette ora etoile. Maria De Filippi annuncia che saranno su I nuovi mostri di Striscia. Simpatica la scenetta ma non passa.

Santino Famà, disegnatore ‘al negativo’ presenta una particolarissima tecnica con la quale disegna una stupenda Marylin Monroe dal viso triste, passa con tre sì.

I K Tau sono un gruppo di giovanissimi ballerini che non hanno neanche 18 anni, ballano Hip Hop, Break e altro. Passano con due sì, Zerbi odia questo tipo di danza e dice no.

I Lumen Invoco sono un gruppo di giocolieri che danzano con una sorta di incensieri infuocati. Tre sì.

Toro Ersilia arriva da Varese, ha 54 anni, è single e cerca un marito. Maria De Filippi non sa come dirglielo che non ha talento. Si scatena in un ballo in modo quasi patetico. Eliminata.

Emanuele Giglio, 40 anni, attore, dirige un piccolissimo teatro a Roma, Zerbi comincia a ridere, seguito da Maria De Filippi. Gerry lo paragona, ironicamente, a Carmelo Bene, Zerbi lo definisce Carmelo Male. Dice di essere un ‘melologo’, il pubblico urla ‘Fuori’. Maria cerca di confortarlo, forse ha sbagliato il contesto in cui ha presentato questo lavoro. Lui si aspettava tre no, così porta il discorso per le lunghe, vuole il suo momento di celebrità. Il pubblico rumoreggia, la De Filippi si infastidisce e tronca la discussione. Troppo facile dire no, dice irritata, passa con due sì e la possibilità che non si presenti.

Michele Felizzi e Ilaria Pancetti ballano Indie Hop, un mix di danze incluso il tip tap, Charleston e swing. Arrivano da Bologna e sono molto eleganti nel ballare. Passano con tre sì.

Elia Piva, somiglia a Johnny Depp e si spoglia. Rimane in mutandoni rossi e cravatta, orrendo! Maria De Filippi lo interrompe prima che se le tolga. Riparte la musica per dargli la possibilità di scoprire cosa c’è sotto, nient’altro che un tristissimo tanga che nulla di meraviglioso lascia intravedere. Maria nota che è tutto depilato, Zerbi lo paragona ad un pollo del supermercato. Niente da fare, torna a casa.

Paolo Arcuri, 46 anni, attore, interpreta un ragazzino che ha cinque anni, anzi, ‘quasi quattro’. Movimento di anca a ritmo, intona una canzoncina da Zecchino d’oro un po’ osè con una buona dose di parolacce tutte bippate. Una esibizione divertente, dice Maria, e passa con tre sì.

Luana D’Esposito, una bellissima ragazza, non è magrissima come tutte le ballerine di danza del ventre, ha un pochino di pancetta che serve per la femminilità. Peccato che balli Michael Jackson, con un mix di stili. Alla De Filippi non piace, d’accordo anche Rudy, Gerry sì, ma non passa.

Pulse of images, tre stupendesse che presentano un video mapping, una esibizione di grande effetto che rappresenta una vera novità. Tre sì.

Angelica Nioi, non vedente dalla nascita, suona il piano e canta una sua versione di Caruso in omaggio a Lucio Dalla. Maria le chiede quale sia il suono che più le piace il suono dell’acqua che le dà serenità. È bravissima! Gerry e Maria piangono, la ragazza chiede a suo padre come sia la situazione. Un’emozione per lei che canta per la prima volta davanti ad un pubblico così vasto. Naturalmente sono tre sì.

Toni e Marco Branca, siciliani, ballano hip hop, proprio il genere che piace a Zerbi, c’è anche un pizzico di cabaret. La De Filippi fa un discorso arzigogolato ma dice no, Gerry dice sì, dopo una lunga trattativa, arriva anche il sì di Zerbi.

Le esibizioni di Italia’s got talent 2013 sono finite, cominciano le selezioni per i 40 concorrenti che dovranno accedere alla semifinale.

Tutti i concorrenti di Italia’s got talent 2013 sono riuniti, ci sono gruppi che passano ed altri no, grandi discorsi di Maria De Filippi, Rudy Zerbi e Gerry Scotti, complimenti e parole di conforto per chi non è riuscito a passare.

Da sabato prossimo Italia’s got talent 2013 andrà in onda in diretta e sarà il televoto a decidere chi continuerà la corsa al premio finale.