Uscirà nelle sale il 29 di  gennaio Italiano Medio, il primo film di Marcello Macchia alias Maccio Capatonda. Meglio conosciuto come attore, autore e film-maker, nonché fenomeno web “contagioso” che vanta 15 milioni di visualizzazioni su Youtube, il 36enne abruzzese debutta ora anche alla regia di un lungometraggio.

Il film ruota attorno ad un personaggio che prende il nome di Giulio Verme; ambientalista convinto che alla soglia dei 40 anni si ritrova a fare la “differenziata” in un centro di smistamento rifiuti alla periferia di Milano. Depresso, avvilito, è ormai completamente alienato dal mondo che lo circonda e non interagisce più con nessuno, né coi colleghi, né con la famiglia e nemmeno con Franca, la compagna di una vita.

E anche l’ultimo tentativo di motivare la sua esistenza combattendo contro lo smantellamento di un parco cittadino, insieme all’associazione ambientalista dei “Mobbasta”, si rivela un fallimento. Sembrano non esserci più speranze per lui, finché non incontra una vecchia conoscenza, Alfonzo, odiato amico di scuola che ha un rimedio a tutti i suoi mali: una pillola miracolosa che, una volta ingerita, riduce, le facoltà mentali dal 20% al 2%.

Giulio scopre così la libertà di un mondo senza pensieri, coscienza e responsabilità ma soprattutto si rende conto di quanto sia più leggera, goduriosa e conveniente la vita vissuta in questo modo. Giulio supera quindi la sua depressione e non pensa più all’ambiente ma solo a se stesso, alle donne, ai vizi, di ogni italiano medio.

A suon di avventure estreme Giulio diventerà il Vip più famoso d’Italia e metterà in luce la bipolarità del suo personaggio in tutte le sue sfumature più Capotondiane, brillantemente sottolineate dalla demenziale comicità dell’attore, nei 90 minuti di film.

Il cast del film include anche Herbert Ballerina (Luigi Luciano), Lavinia Longhi, Barbara Tabita, Rupert Sciamenna (Franco Mari), Gabriella Franchini, Francesco Sblendorio, Rodolfo D’Andrea, Matteo Bassofin, Anna Pannocchia (Adelaide Manselli), Ivo Avido (Enrico Venti) con la partecipazione di Nino Frassica, sotto la produzione della Lotus Productions di Marco Belardi e di Medusa Film.

A raccontarci tutte le curiosità della sua creatura, l’autore stesso di “Italiano Medio”,  Maccio Capatonda, in un’intervista video ai microfoni di Leonardo.it.

(Clicca qui per vedere il trailer del film)

Foto: Ufficio Stampa