Molti dei romanzi del re dell’horror Stephen King sono approdati al grande schermo o hanno comunque avuto delle, più o meno riuscite, trasposizioni cinematografiche.

Tra questi anche “It” che nel 1990 uscì sotto forma di miniserie in due puntate per televisione.

“It” è il libro di King che ha venduto di più in assoluto (350 milioni di copie nel mondo) ma la sua trasposizione televisiva, che arrivò quattro anni dopo la sua pubblicazione, molto probabilmente è stata una delle meno riuscite (basta fare un confronto con il film “Shining”).

Ora, a quasi trent’anni dalla pubblicazione del libro tutto sembra pronto per portare sui grandi schemi la storia di Pennywise e dei sette ragazzini di Derry (città del Maryland che spesso compare nelle opere di King). La regia del film, che sarà distribuito in due parti, rispettando la suddivisione del romanzo) è stata affidata a Cary Fukunaga, regista di Sin Nombre e Jane Eyre, e sarà prodotto dalla Waner.

Era da molto tempo che i fan di Stephen King aspettavano questo momento ed era dal 2009 che si vociferava di questa possibilità, sempre, però, osteggiata dallo stesso autore che, dopo che dai suoi romanzi sono stata tratte una trentina di serie tv e circa quaranta film, si è finalmente convinto.