Incanterà la Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica di Roma e ricorderà l’indelebile icona che quest’anno avrebbe compiuto i suoi primi 100 anni: questa sera, domenica 11 ottobre, alle 21, andrà in scena il “The Ingrid Bergman Tribute“, l’omaggio teatrale a un’icona del cinema, in occasione del centenario della sua nascita. Lo spettacolo è scritto da Guido Torlonia e Ludovica Damiani, in collaborazione con la figlia dell’icona del cinema, Isabella Rossellini, che con la tappa romana un tour mondiale ufficiale la Rossellini è stata affiancata da grandi attori come Jeremy Irons a Londra lo scorso settembre e a New York lo scorso 12 settembre, e da Gerard Depardieu a Parigi il 5 ottobre (Theatre du Chatelet).

Lo spettacolo, in scena l’11 ottobre all’Auditorium Parco della Musica di Roma, è una lettura autobiografica di Isabella Rossellini e Christian De Sica accompagnata da una video proiezione. Il “The Ingrid Bergman Tribute è una lettura scenica, che parte dall’autobiografia scritta dalla stessa Ingrid Bergman, un viaggio che ripercorre l’intera vita dell’attrice con le testimonianze di amici e artisti che hanno avuto il privilegio di conoscerla e lavorare con lei, tra cui Roberto Rossellini, Alfred Hitchcock, Robert Capa, che le scriveva di essere innamorato della sua natura gioiosa, Ernest Hemingway e tanti altri. “Filmare era la sua grande passione. Molti degli estratti video che fanno parte del ‘tributo’ sono veramente del materiale inedito, accanto alla selezione di oltre 600 foto” ha raccontato Isabella Rossellini“Mi ripeteva spesso che non aveva scelto, lei, di recitare, ma lo sentiva come un bisogno profondo, una vocazione. Ho voluto raccontare Ingrid Bergman artista nella sua intimità, nella sua integrità di attrice ma anche la sua eccezionale esistenza, il suo amore per la vita, il suo entusiasmo. Nessun gossip, nessuna rivelazione, siamo stati già troppo assediati dai paparazzi, perseguitati da certa stampa. Il lato nuovo che viene fuori con lo spettacolo è il suo essere una donna spiritosa, piena di humor: “Quello che mi piace di te, le disse un giorno Robert Capa è la tua naturale gioia”.

Tra le tante iniziative di quest’anno per celebrare il centenario della nascita di Ingrid Bergman è da ricordare anche il documentario “Io sono Ingrid”, al quale ha partecipato anche Isabella Rossellin, firmato dalla regia di Stig Björkman, che sarà al cinema il 19 e 20 ottobre. Si tratta di un ritratto mai visto prima della vita di una giovane donna svedese che diventò una delle più famose attrici del cinema mondiale.