Arriva il 12 aprile il nuovo film di Daniele Luchetti. Il regista, otto anni dopo “La nostra vita” torna a lavorare con Elio Germano e per la prima volta con Marco Giallini. La storia vede come protagonista un imprenditore ricco e senza scrupoli, Numa Tempesta (Giallini), che viene incriminato per evasione fiscale e affidato ai servizi sociali. Tempesta verrà a contatto con persone molto povere, senzatetto, e immigrati che gravitano intorno ai centri di accoglienza di Roma, ma questa occasione, invece di  trasformarsi in un’esperienza positiva e di crescita per l’imprenditore, cambierà radicalmente il modo di pensare dei poveri, in primis Bruno (Germano), che inizieranno a ragionare con le logiche affaristiche del potere.

In occasione dell’anteprima stampa romana di “Io sono Tempesta” abbiamo avuto occasione di intervistare i due protagonisti, Marco Giallini ed Elio Germano, che ci hanno parlato del film, delle loro dinamiche sul set e della loro passione per la musica. Ecco la nostra intervista: