Io non mi arrendo è la nuova fiction di Rai 1 con Beppe Fiorello che andrà in onda in due puntate, lunedì 15 e martedì 16 febbraio (a partire dalle ore 21:20). Una fiction importante, che tocca un tema delicato e una ferita ancora aperta come quella della Terra dei Fuochi, la striscia di terra in cui in Campania (ma pare anche nel basso Lazio) la malavita organizzata avrebbe sepolto quintali di rifiuti tossici e pericolosi e dove molti di quegli stessi rifiuti sono stati incendiati, facendo diventare quei luoghi altamente cancerogeni, con risultati devastanti per la popolazione del presente e del futuro.

Al centro della fiction in due puntate Io non mi arrendo, c’è la figura del funzionario di polizia Marco Giordano (interpretato da Beppe Fiorello), che si ammala cercando di indagare sulla Terra dei Fuochi e sui loschi traffici che hanno portato a compiere un crimine contro l’ambiente e contro la salute delle persone imperdonabile. Una figura, quella di Marco Giordano, liberamente ispirata a quella – reale – del poliziotto Roberto Mancini, che per primo indagò sulla Terra dei Fuochi e che pagò il suo impegno con la vita, ammalandosi di cancro e morendo il 30 aprile del 2014. Mancini iniziò ad indagare negli anni Novanta, poi si ammalò e dovette combattere per undici anni anche contro il tumore che lo aveva colpito.

Io non mi arrendo, girato anche diverse province della Puglia, è stato diretto dal regista Enzo Monteleone (El-Alamein, Il Capo dei Capi, Walter Chiari – Fino all’ultima risata…). Oltre a Beppe Fiorello, che interpreta la parte del protagonista, nel cast figurano anche Elena Tchpeleva, Paolo Briguglia, Massimo Popolizio, Maddalena Crippa, Mario Sgueglia, Salvio Simeoli, Stefano Alessandroni e Alessandro Riceci.

Questo il video del promo di Io non mi arrendo: