Torniamo a parlare di Io e lei, la pellicola dal 1 ottobre nelle sale italiane, che mette in scena la normale e persino un po’ banale storia d’amore tra due donne, Federica e Martina, che non potrebbero essere più diverse l’una dall’altra.

Protagoniste del film sono due attrici di temperamento effettivamente opposto, Margherita Buy e Sabrina Ferilli, dirette da Maria Sole Tognazzi che già aveva firmato alcuni film come Viaggio sola e L’uomo che ama.

A sceneggiare la stessa Tognazzi insieme a Ivan Cotroneo (Una mamma imperfetta) e Francesca Marciano (Signorina Effe, La bestia nel cuore): team di scrittori per una pellicola che non nasconde l’impegno politico, pur non facendosi attivamente promotrice di battaglie civili.

La regista aveva infatti dichiarato di aver voluto rappresentare una fotografia della realtà volutamente ignorata da tanti: “Quando la gente capirà che una storia d’amore è solo una storia d’amore e nient’altro, forse anche la politica può darsi che faccia qualche passo in avanti. Per questo la mia generazione, quella dei quarantenni, anche attraverso un semplice film, può fare qualcosa”.

Sabrina Ferilli è allora Marina, che che da tempo ha fatto coming out, mentre la Buy è Federica, divorziata con due figli, e alla prima esperienza omosessuale, per quanto ormai lunga e consolidata. Tuttavia proprio quando Marina pensa che ormai si possano considerare una coppia stabile, Federica mossa da una serie di accadimenti entra in crisi

Per il piacere dei lettori di Leonardo.it vi offriamo due clip di papere sul set che riguardano due sequenze differenti del film. Nella prima Federica e Marina provano alcuni materassi in un negozio: la Buy e la Ferilli incespicano più volte sulle battute da dare, con un vero e proprio show linguistico della prima dagli effetti esilaranti.

La seconda invece ci mostra la chimica tra le attrici in automobile, tra sacchetti di patatine, vampate di calore e schienali troppo reclinati.