Un avvincente film che non ha, però, né testa né coda. “Into the Storm”, presentato da tutti come il sensazionale film sui tornado, si è rivelato un prodotto bello ma senza uno scopo ben preciso: inneggiare alla forza distruttrice della natura, all’amore tra genitori e figli, al sacrificio umano o cosa? Non si è capito bene dove Steven Quale, già regista di “Final Destination 5”, volesse portare i suoi attori. Ben inteso: la pellicola rimane avvincente, godibile, con lo spettatore che resta incollato per tutta la proiezione allo schermo. Ma è poco realistico: non sono meteorologo e quindi non posso sapere se 4-5 mulinelli possono unirsi assieme e creare un super tornado, ma a parte questo mi viene da ridere quando vedo gente che passeggia tranquillamente in mezzo al medesimo con una telecamera in mano, invece di correre ai ripari. No, caro Quale, questo non mi quadra.

Into the Storm film 2014: teaser trailer italiano, trama e data d’uscita

Il discorso attorno alla forza distruttrice della natura può anche reggere, ma qui si crea un altro problema: esistono alcuni personaggi che non hanno motivo di far parte di questa pellicola, come i due youtuber che, oltretutto, sopravvivono anche al tornado, altro dato molto poco realistico. Manca poi la figura dell’eroe: tutti gli interpreti del film subiscono l’azione distruttrice del tornado, che diventa attore protagonista. Molto bella la resa 3D della tempesta, sicuro un punto a favore di questo film. Ma, in ultima analisi, non ho visto nulla di innovativo, anzi. Vengono ripresi alcuni cliché base della cinematografia leggera di oggi (l’affetto per la famiglia, le cose dette e non dette, la confessione davanti alla prospettiva di morire, eccetera) che oltretutto ricordano altri film: il tema del sacrificio/esaltazione rispecchia moltissimo l’interpretazione di Bruce Willis in Armageddon, il padre vedovo che salva i bambini dalla sicura morte il Mel Gibson di Signs, solo per fare due esempi. In sintesi, si tratta di un film avvincente, ma che non racconta nulla di innovativo. Da vedere per la resa 3D, ma non di certo per la trama o l’interpretazione degli attori, anch’essa molto piatta.

Into the Storm trailer: il nuovo film catastrofico di Steven Quale

Into the Storm: il trailer italiano del film catastrofico in uscita il 27 agosto