Quando si dice curvy in Italia subito si pensa a Elisa d’Ospina. A Jesolo, impegnata nella giuria tecnica di Miss Italia 2016, abbiamo incontrato Elisa d’Ospina la top modella curvy più popolare e conosciuta in Italia. Elisa d’Ospina, con la sua simpatia travolgente, si è fermata a far due chiacchiere con leonardo.it raccontandoci i progetti per il prossimo futuro.

Dopo l’esperienza a Miss Italia quali sono i prossimi progetti?

“Sicuramente c’è Detto Fatto fino a Maggio su Rai2 e poi spero che di potervi svelare presto dei progetti che sembrano andare in porto visto che sono li da un po’ di tempo. Per il prossimo futuro Caterina (Balivo) ha la priorità su tutto.”

Le Curvy di Miss Italia sono un po’ le tue figlie, senti il peso e la responsabilità verso di loro ?

“Si assolutamente anche perché sono delle ragazze che chiedono molto, hanno bisogno di tanto appoggio e chiedono consigli. Veramente mi sento un po’ la loro mamma ”. In effetti le Miss Curvy sono apparse da subito più sicure rispetto alle altre già dalle prefinali, condotte da Giulia Arena, dove hanno incassato con un sorriso le eventuali critiche mosse dalla giuria tecnica.

Non è il primo anno che partecipi in commissione tecnica a Miss Italia: hai mantenuto i rapporti con le miss delle precedenti edizioni ?

“Le curvy tutte, adottate. Quando posso cerco di portarle anche da Caterina in Rai ma sopratutto cerco sempre di dare dei consigli a livello lavorativo. Miss Italia è un trampolino ma poi queste ragazze devono lavorare quindi è importante che si affidino ad agenzie e fotografi professionisti perché il settore curvy è più difficile”.

Il lavoro, complesso ma sempre costante, portato avanti da Elisa in questi anni ha aiutato tantissime ragazze con delle fisicità particolari ad accettarsi e volersi bene. Lo fa in televisione ma soprattuto nelle scuole dove incontra tantissime ragazze a cui insegna una materia extracurriculare molto importante “L’educazione alla bellezza” cui regola principale, che Elisa d’Ospina ripete come un mantra in ogni occasione pubblica, è quella di volersi bene ed essere felici.

Il lavoro svolto da Elisa d’Ospina, insieme a Maria Mazza e alla giuria tutta a Miss Italia, ha portato una Miss Curvy, cioè una donna con taglia 46, a conquistare la medaglia d’argento ma soprattutto a raccontare un’altro tipo di bellezza che si differenzia dallo stereotipo tradizionale della miss.

Incontrare dopo qualche anno Elisa d’Ospina è stato un piacere, una grande amica e autrice di leonardo.it dove ha parlato di curvy e spettacoli con i suoi reportage dal Festival di Sanremo.