Con le temperature che si sono improvvisamente alzate un po’ in tutta Italia un titolo come quello di Inferno sembra più che appropriato, ma il nuovo film diretto da Ron Howard arriverà nelle sale italiane solo il 18 ottobre, quando l’emergenza caldo sarà naturalmente terminata.

Tratto ancora una volta da un thriller esoterico di Dan Brown, l’autore dei bestseller Il Codice da Vinci e Angeli e Demoni (le cui versioni cinematografiche sono state portate su grande schermo dall’autore di Rush e A Beautiful Mind), il film racconta le nuove avventure del simbolista Robert Langdon, questa volta alle prese con una vera e propria apocalisse scatenata dall’uomo.

Nei panni del protagonista ritroviamo Tom Hanks, recentemente visto nell’apprezzato Il ponte delle spie di Steven Spielberg; ad affiancarlo un cast internazionale d’eccezione composto dalla nuova promessa britannica Felicity Jones (che dopo La teoria del tutto vedremo presto nel discusso Rogue One: A Star Wars Story), il francese Omar Sy (Chocolat, Quasi amici), la danese Sidse Babett Knudsen (La corte), l’inglese Ben Foster (Warcraft – L’inizio) e l’indiano Irrfan Khan (Jurassic World).

Come si ricorderà Inferno è ambientato per una buona parte della sua durata in Italia, come fa presagire il costante riferimento all’opera di Dante. Langdon infatti si risveglia in un ospedale di Firenze, vittima di una profonda amnesia, dopo che alcuni uomini misteriosi hanno tentato di ucciderlo.

I killer sembrano essere pronti a tutto per di completare il lavoro, e allora lo studioso sceglie di affidarsi al medico Sienna Brooks per recuperare i suoi ricordi, indispensabili per districare i misteri della cospirazione in cui è coinvolto.

Gli indizi questa volta si trovano nell’Inferno immaginato da Dante, le cui immagini criptiche e violente (visibili nel primo trailer che trovate più sotto) sembrano proprio non voler abbandonare la mente dello studioso.

Si verrà dunque a sapere che a minacciare la sopravvivenza della razza umana c’è il Consortium, un’organizzazione segreta intenzionata a scatenare un virus che potrebbe decimare la popolazione.