Roberto Saviano racconterà l’anno 2015 attraverso le immagini che lo hanno caratterizzato su Deejay TV nella serata-evento “Imagine”. Il programma andrà in onda domani sera, lunedì 28 dicembre 2015 alle 21.15 su Deejay Tv ma anche in tutte le reti del Gruppo Discovery Italia (Real Time, DMax, Focus, Giallo) su repubblica.it e nelle piattaforme social Facebook e Youtube.

Quello di Saviano sarà un discorso a reti, di Discovery Italia, unificate prima di quello del Presidente della Repubblica.

Lo scrittore ripercorrerà l’anno aiutato dalle fotografie e dai video, raccontato la sua visione dell’anno e immaginando un’altro mondo possibile.
Il programma sarà simile agli interventi che lo scrittore ha fatto durante l’ultimo serale di Amici di Maria De Filippi e prima ancora nei programmi di Fabio Fazio.

Mostrando le immagini parlerà dell’anno appena trascorso e dei fatti più salienti: dalla foto del piccolo Aylan morto sulla spiaggia di Bodrum ai funerali dei Casamonica, dal Kalashnikov oggetto simbolo del 2015 all’abbraccio delle tenniste Pennetta e Vinci. Si parlerà di Isis e della decapitazione dell’archeologo di Palmira Khaled Assad ma anche di showbiz con i 55 milioni di follower di Kim Kardashian.

Roberto Saviano avrà ospite Lorenzo Jovanotti che ha espresso stima verso Saviano e verso questo tipo di televisione, la campionessa paralimpica Martina Caironei, il fotografo che Time ha scelto per illustrare il 2015 Alessandro Penso e l’imprenditrice Regina Catrambone che ha salvato 11mila migranti dal mare.

Mostrerà le immagini che ci hanno travolto, commosso e indignato. Immagini indimenticabili che sono diventate materia costitutiva del nostro dna. Immagini che non abbiamo guardato solo con gli occhi, ma che abbiamo ascoltato, toccato, annusato. Immagini che ci hanno fatto tremare dal freddo, piangere di commozione, di rabbia, di dolore. Immagini che ci avvicinano a chi soffre o gioisce anche se a separarci sono migliaia di chilometri. Immagini che scorrono davanti ai nostri occhi in un flusso inarrestabile e sulle quali è necessario soffermarsi, per inquadrare i dettagli, demolire pregiudizi e scoprire storie.

Roberto Saviano ci racconterà il 2015 partendo da immagini reali, da fotografie del mondo, per provare a immaginare insieme.