Non ci si poteva che aspettare una grande bufera per le ultime dichiarazioni di Barbara D’Urso. La presentatrice, impegnata sette giorni su sette in televisione tra “Pomeriggio Cinque” e “Domenica Live“, qualche giorno fa aveva parlato del suo modesto stipendio ai microfoni del programma radiofonico “La Zanzara” utilizzando queste parole:

“Guadagno pochissimo, esattamente circa dieci volte meno di quanto vi possiate immaginare. Mezzo milione, dici? No, meno, molto meno”.

Anche se minore a 500 mila euro, il cachet della D’Urso di certo non è equiparabile neanche lontanamente agli stipendi medi di circa sette milioni di italiani, che non superano i mille euro mensili, quindi le critiche che le sono piovute addosso sono state inevitabili. Per questo motivo è stata lanciata, addirittura, una petizione sul sito web Firmiamo.it in cui si sfida apertamente la conduttrice a vivere anche solo per un mese con mille euro:

“Con tutte le tasse che ‘orgogliosamente paga’, la conduttrice di Pomeriggio Cinque e Domenica Live, porta a casa, facendo due conti, CIRCA 35/40 MILA EURO AL MESE. La notizia si commenta da sola, soprattutto se andiamo a guardare gli ultimi dati sugli stipendi medi attuali, secondo i quali 7 MILIONI DI ITALIANI VIVONO CON MENO DI 1.000 EURO AL MESE. Con questa petizione vogliamo SFIDARE BARBARA D’URSO A VIVERE UN MESE CON 1.000 EURO, come 7 milioni di italiani fanno tutto l’anno. Ovviamente in questi soldi ci deve essere tutto compreso: bollette, spesa, pulizie, benzina, eventuali mutui o prestiti e tutto il resto. Attendiamo fiduciosi una sua risposta”.

Per ora la petizione ha raggiunto quasi duemila firme, quindi non resta che aspettare la risposta di Barbara per capire se davvero è pronta ad affrontare una sfida del genere.