La quinta stagione del Il Trono di Spade si chiude con un nuovo record di ascolti. Dopo un inizio di stagione con il botto che ha visto più di 7 milioni di telespettatori incollati al televisore, anche il finale di stagione non ha deluso le aspettative.

L’ultima puntata, andata in onda negli Stati Uniti il 14 giugno sull’emittente televisiva HBO (mentre in Italia sarà trasmessa lunedì 22 giugno alle 21:10 su Sky Atlantic) ha superato il record precedente raggiungendo sul suolo statunitense gli 8,1 milioni di spettatori, con un rating di 4.1 nel target demografico 18-49.

Un nuovo record, quindi, per il drama fantasy firmato da David Benioff e D.B. Weiss e basato sui romanzi di George R. R. Martin che si è confermato nuovamente come una vera e propria serie cult tra le più amate degli ultimi anni nonché uno dei successi maggiori targati HBO. Questo nonostante la quinta stagione in generale abbia registrato un andamento non del tutto regolare: gli ascolti, infatti, avrebbero oscillato tra i sei e gli otto milioni di spettatori, raggiungendo il punto più basso nell’episodio “The Gift”, il settimo, il quale avrebbe registrato “solo”, si fa per dire, 5.4 milioni di spettatori.

La misericordia della Madre” (“Mother’s Mercy”), non ha risparmiato colpi di scena, uno dietro l’altro, culminati con una tragedia che ha scosso i fan più accaniti della serie: nell’episodio, infatti, hanno dovuto dire addio ad uno dei personaggi più amati dello show.

Per sapere cosa succederà non resta che aspettare la nuova stagione, la sesta, prontamente rinnovata da HBO già nel 2014 e in arrivo sul piccolo schermo nel 2016.