È scoppiata la polemica per il servizio del giornalista Silvio Schembri mandato in onda durante il programma di La7 “La Gabbia“, condotto da Gianluigi Paragone. Il video ritrae un sacerdote, vestito in abito talare, all’interno di due night club diversi nella zona della Pianura Padana.

Nelle immagini choc, il prete si apparta tranquillamente con alcune donne che lavorano nei locali come se fosse un cliente abituale. Avvicinato dal giornalista, il sacerdote non ha problemi a raccontare aneddoti maliziosi e sembra non avere alcun timore di essere riconosciuto da chi frequenta quei posti:

Li ricatto. Sono tutti fidanzati e sposati quelli che vengono qui“.

L’uomo di Chiesa appare tranquillo e non ha neanche scrupoli a livello morale per quanto riguarda i suoi voti, tanto che ci scherza su:

Faccio peccato? Poi mi confesso!“.

Il prete, quindi, è davvero spensierato e, dopo essersi appartato con una spogliarellista, addirittura cambia locale, affermando che in quel posto le donne sono molto belle e i prezzi più accessibili, andando nel dettaglio:

“Spendo 30 euro per le consumazioni, poi 120 euro per 40 minuti nel privé“.