Dopo un anno passato in sordina, Simona Ventura è pronta ad affrontare la prossima stagione televisiva con ben due programmi: dal 20 settembre condurrà su La 7 “Miss Italia“, mentre da ottobre sarà al timone de “Il contadino cerca moglie“ su Fox Life. Nessun impegno per lei sui canali generalisti quindi il settimanale di gossip “Chi” ha voluto chiederle direttamente se crede che qualcuno le stia mettendo i bastoni fra le ruote:

“Non penso ci possa essere qualcuno che vuole questa situazione. Ma, nel caso ci fosse, deve sapere che posso permettermi di aspettare facendo altre mille esperienze, che in un minuto cambia tutto e che non sono mai morta“.

Per quanto riguarda il reality dedicato ai contadini, la presentatrice è già entusiasta per la presentazione dei concorrenti:

“Abbiamo presentato i contadini in una puntata speciale la scorsa primavera e ci hanno scritto un sacco di aspiranti fidanzate per conoscerli, pronte a fare un passo importante verso una vita difficile, ma esaltante”.

La Ventura continua, così, svelando la grande novità della prossima edizione di “Miss Italia”:

“Se nasci con un seno prorompente e dei bei fianchi non devi sognare di essere magra, ma andare fiera delle tue forme, che gli uomini apprezzano. Con Patrizia Mirigliani abbiamo deciso di ammettere alle prefinali tre ragazze curvy per farle uscire dal ‘ghetto’ e dare loro una possibilità in più. Poi saranno loro a dover dimostrare di essere belle, in gamba, con un bell’approccio”.

In giuria, quest’anno, ci sarà anche Luxuria per sdoganare il tabù inerente alla scelta del proprio orientamento sessuale:

“Abbiamo voluto in giuria Luxuria, che è una donna intelligente, e di grande cultura perché vorremmo che si pensasse alle persone per ciò che sono e non per l’orientamento sessuale”.

Per concludere Simona spende una parola anche per Victoria Cabello, sua sostituta alla conduzione della passata edizione di “X Factor“:

“Vede, ci sono colleghe che umiliano le proprie avversarie in modo becero, ma non è il mio caso. La Cabello ha fatto del suo meglio e devo solo ringraziarla perché non è facile sostituirmi due volte. Nessuno è insostituibile. Metto grande passione nei programmi che faccio, per cui diventano un vestito che mi cucio addosso e questo può dare fastidio. Io perdono ma non dimentico, anche se non passo il tempo a pensare a chi mi vuole male: sono serena e dormo come un sasso”.