Arriverà sui grandi schermi italiani il prossimo 24 ottobre Il quinto potere: il film che parla della nascita, nel 2006, del sito internet WIkiLeaks, e del suo ideatore, il giornalista australiano Julian Assange (interpretato dal britannico Benedict Cumberbatch), l’uomo che, con la divulgazione di milioni di documenti segreti, ha cercato di rendere più trasparente i meccanismi governativi di tutto il mondo, perseguendo i principi di giustizia, di etica e di una più forte democrazia.

La pellicola, diretta da Bill Condon, ha già suscitato, però, non poca polemica: proprio Assange dopo aver letto la sceneggiatura si è dichiarato non contento del film, definendolo a riprese ancora in corso “Un massiccio attacco di propaganda contro WikiLeaks e le personalità del mio staff”. Critica respinta da Condon che ha affermato fermamente di ”non aver preso prese le parti di nessuno”.

Ecco la versione italiana del trailer ufficiale.

Tra le scene del film più criticate dal giornalista australiano, c’è quella in cui si alluderebbe al fatto che l’Iran avrebbe costruito una bomba atomica, circostanza secondo lui smentita dai report dell’intelligence americana. La sequenza, però, ha precisato all’uscita del trailer l’ex portavoce di Wikileaks, Birgitta Jonsdottir (interpretata da Carice Van Houten), ora membro del Parlamento islandese, sarebbe stata eliminata nella nuova versione della sceneggiatura.

Nel cast, fra gli altri interpreti, ci sono anche Stanley Tucci, Laura Linney, Anthony Mackie e David Thewlis.