C’è molta attesa intorno al film de Il piccolo principe, l’amatissimo racconto poetico e filosofico dello scrittore Antoine de Saint-Exupéry, divenuto senza ombra di dubbio uno dei classici mondiali dell’infanzia, nonché una delle opere letterarie più vendute di tutti i tempi.

Il film, che verrà presentato al prossimo Festival di Cannes e che è diretto da Mark Osborne, già regista di Kung Fu Panda, nella versione che arriverà nelle sale cinematografiche italiane sarà doppiato da un cast di star di primo rilievo.

Era già stato reso noto che la figura dell’Aviatore avrà la voce di un attore del calibro di Toni Servillo, ma anche per gli altri personaggi non mancano volti (e ugole) noti che destano interesse ma anche qualche preoccupazione negli appassionati.

Sulle doti di Paola Cortellesi (la Mamma) nessuno può nutrire dubbi: già impegnata nella lettura di numerosi audiolibri, l’attrice è stata anche la voce di Marjane Satrapi in Persepolis.

Stesso discorso anche per Giuseppe Battiston (l’Uomo d’affari), divenuto ormai un cardine del cinema italiano, e per Alessandro Gassmann (il Serpente), che ha dalla sua una notevole esperienza teatrale e una precedente esperienza di doppiaggio a far le veci di una leggenda come Kenneth Branagh.

Un po’ meno blasonati Stefano Accorsi (la Volpe), che è andato incontro a molte critiche per la sua prestazione in 1992, del resto nato da una sua idea, e Micaela Ramazzotti (la Rosa), la cui performance in Her a sostituire Scarlett Johansson aveva fatto storcere il naso (e le orecchie) a più di un aspettatore/ascoltare.

Di sicuro marcate e particolari le voci di Pif, alias Pierfrancesco Diliberto (il Re) e di Alessandro Siani (il Vanitoso), che già aveva partecipato al doppiaggio di Cars 2. Ma d’altro canto anche Fabrizio Frizzi, ai tempi non certo blasonato, sin dal 1995 è riuscito a convincere i più scettici nella saga di Toy Story, in cui interpretava il cowboy Woody.

A piccoli professionisti sono andati anche due ruoli molto importanti: il Piccolo Principe avrà infatti la voce di Lorenzo D’Agata, che ha già lavorato in Toy Story 3 e Monster University, mentre a doppiare la bambina della cornice del film sarà Vittoria Bartolomei, sentita nella versione italiana del classico La città incantata, dove interpretava la protagonista Chihiro.

Il film, che uscirà nelle sale il 3 dicembre, dunque per le feste natalizie, prevede infatti che il vecchio aviatore venga interrogato da una bambina sua vicina di casa, che gli chiede di raccontare la storia narrata dalle pagine del suo diario. Si ripercorre dunque così l’incontro tra il pilota pricipitato in un deserto e il Piccolo Principe arrivato da un altro pianeta.