Leonardo Di Caprio è un grande attore. Non si discute. A Il Grande Gatsby, la nuova fatica di Baz Luhrmannsi può rimproverare  di essere un po’ lento, di essere troppo simile nello stile ad un inimitabile Moulin Rouge (film dello stesso regista), di aver fatto l’infelice scelta di aver optato in un narratore dalla verve discutibile come quella di Tobey Maguire, ma di certo non si può aprir bocca sull’interpretazione eccelsa di Leonardo Di Caprio.

Il personaggio gli sembra essere stato cucito addosso: surreale, esteta, immaginifico, con quel viso da eterno adolescente personifica in maniera eccelsa il sogno americano fatto di feste, lustrini, lusso e tanta ipocrisia dettata da un vero e proprio rifiuto della sofferenza.

La coprotagonista del kolossal 3d, l’inglesina Carrey Mulligan (interpreta Daisy) non è all’altezza del suo partner, ma forse anche per questo motivo ben rappresenta l’alta borghesia anni ’20, ma anche l’indeterminatezza adolescenziale di una donna cresciuta tra vizi e capricci, che crede di essere sfortunata perché dotata di grande intelligenza, ma che si rivela essere senza meno furba e determinata di quanto si possa credere.

Impossibile concepire per Luhrmann delle scene intime: riesce ad essere grandioso solo ed esclusivamente là dove è presente un grande movimento, una folla di gente, una marea di oggetti di contorno. E’ in queste scene che avvengono tutte le rivelazioni della trama: dall’apparizione di Gatsby alla percezione del tradimento di Daisy. La storia di Jay Gatsby, però, è anche un dramma interiore, una storia d’amore coltivata in segreto per anni e che necessita di essere raccontata con le giuste dosi di silenzio e spazi vuoti, elementi che avrebbero sottolineato l’evidente opposizione tra il rumore esterno che il protagonista crea con le sue feste per sentire meno il silenzio, molto più fastidioso, che conserva interiormente.

Voto finale? 7, ma la media è alzata tanto dal grande Di Caprio.

LEGGI ANCHE:

Il grande Gatsby, il nuovo trailer ufficiale italiano

Il Grande Gatsby Colonna Sonora: tutte le tracce in un video

Il Grande Gatsby trailer: guarda i tre nuovi spot

Il Grande Gatsby: guarda altre due clip