Silvio Soldini ritorna al Festival di Venezia con Il colore nascosto delle cose, film che verrà presentato il 7 settembre fuori concorso e che vede protagonisti Valeria Golino e Adriano Giannini.

La pellicola segna il ritorno del regista alla kermesse lagunare dopo Un’anima divisa in due, grazie al quale Fabrizio Bentivoglio vinse il premio per la Migliore interpretazione maschile.

Parte della nutrita spedizione italiana al Festival (di cui finora si sono visti Una famiglia di Sebastiano Riso, Il cratere di Silvia Luzi e Luca Bellino, La vita in comune di Edoardo Winspeare, Il contagio di Mauro Botrugno e Daniele Coluccini, L’equilibrio di Vincenzo Marra, Le visite di Elio Di Pace, oltre ovviamente alla sortita americana di Paolo Virzì, Ella & John – The leisure seeker), Il colore nascosto delle cose riprende il discorso sulla cecità iniziato da Soldini con il documentario del 2014 Per altri occhi – avventure quotidiane di un manipolo di ciechi.

In anteprima per Leonardo.it una clip esclusiva de Il colore nascosto delle cose, incentrata sulla particolare condizione della protagonista.

Giannini veste i panni di Teo, un uomo in fuga dal suo passato, dalla famiglia di origine, dai letti delle donne con cui passa la notte e da cui scivola fuori alle prime luci del giorno, dalle responsabilità.

Il lavoro è l’unica cosa che veramente ama, fa il “creativo” per un’agenzia pubblicitaria e non stacca mai, tablet e cellulari lo tengono in perenne e compulsiva connessione con il mondo.

La Golino è invece Emma, una donna che ha perso la vista a sedici anni, ma che non ha lasciato che la sua vita precipitasse nel buio. O meglio, l’ha riacchiappata al volo, ha fatto a pugni con il suo handicap e l’ha accettato con la consapevolezza che ogni giorno è una battaglia.

Fa l’osteopata e gira per la città col suo bastone bianco, autonoma e decisa. Si è da poco separata dal marito e Teo, brillante e scanzonato, sembra la persona giusta con cui concedersi una distrazione.

Per Teo invece, tutto nasce per gioco e per scommessa, Emma è diversa da tutte le donne incontrate finora ed è attratto e impaurito dal suo mondo. Una ventata di leggerezza li sorprende, ma quel galleggiare in allegria bruscamente finisce. Ognuno torna alla propria vita, ma niente sarà più come prima.

L’uscita de Il colore nascosto delle cose nelle sale italiane è prevista per l’8 settembre, ovvero il giorno successivo alla presentazione veneziana.