Sarà nelle sale dal 25 maggio il film d’animazione del maestro Hayao MiyazakiIl castello nel cielo”, a ben 26 anni dalla sua prima uscita in Giappone.

Un film si presenta come una tappa fondamentale del percorso artistico di Miyazaki, essendo il primo film uscito dallo Studio Ghibli, lo studio cinematografico fondato nel 1985 da Miyazaki e Isao Takahata.

La protagonista de “Il castelli nel cielo”, il cui titolo originario è “Laputa – The Castle in the Sky” è Sheeta, una giovanissima ragazza che viene tenuta prigioniera dal cattivissimo colonnello Muska nella sua aeronave che sta viaggiando in direzione della fortezza di Tedis.

Sheena è stata catturata per il ciondolo che porta al collo, una pietra magica che permette, a chi la possiede, di poter localizzare la leggendaria Laputa, una città volante che da tempo incalcolabile vola sopra la terra nascosta da artefici magici.

Ma il ciondolo, l’Aeropietra, non interessa solo a Muska. Durante il viaggio verso Tedis, la navicella viene attaccata da Ma Dola, a capo di una banda di pirati, desiderosa di impossessarsi della pietra per riuscire a raggiungere Laputa e gli inestimabili tesori che, si narra, la città nasconde.

Durante l’attacco Sheena riesce a fuggire e incontra Pazu, un giovane minatore che la proteggerà e la aiuterà nella ricerca della mitica Laputa.