Esce al cinema il 4 aprile “I più grandi di tutti” la commedia musicale scritta da Carlo Virzì, che ne ha curato anche la regia.

La commedia è la storia dei Pluto, una rock band che da una piccola cittadina di provincia, Rosignano Solvay, erano riusciti a farsi conoscere in tutta Italia, incidendo anche due album.

Poi, però, i quattro componenti della band, Maurilio (Marco Cocci) detto Mao il cantante, Loris (Alessandro Roja) il batterista, Sabrina (Claudia Pandolfi) la bassista e Rino il chitarrista, hanno litigato e la band si è sciolta.

Da quel momento in poi inizia la diaspora dei Pluto. Ognuno si fa una propria vita, lontana e diversissima dal loro passato vissuto all’insegna della trasgressione e del rock.

Poi Loris riceve una e-mail da parte di un certo Ludovico Reviglio (Corrado Fortuna), un giornalista musicale che vuole a tutti i costi girare un documentario su questa perduta band, di cui è il più grande estimatore e conoscitore. Loris non riesce a dire di no e si mette alla ricerca degli altri tre ex componenti del gruppo.

Alla fine i quattro componenti si riuniscono e, finalmente, riescono a dare un senso a quell’avventura bellissima che era diventata, per loro, solo un lontano ricordo del passato, da nascondere e disconoscere.