Giovani, più per età forse che per notorietà, sono i primi 6 artisti selezionati e ammessi alla 63esima edizione del Festival di Sanremo firmato Fabio Fazio.

La Commissione, presieduta da Mauro Pagani e composta da Sandra Bemporad, Andrea Guerra, Stefano Senardi e Massimo Martelli, fa sapere di essersi resa conto, sin da subito, che “la qualità media era alta, molto alta e i posti a disposizione pochi, troppo pochi”.

300 sono stati i progetti musicali presi in esame e solo 6 sono stati gli artisti a cui è stata concessa l’opportunità di esibirsi sull’ambito palco del Teatro Ariston di Sanremo.

I Giovani non sono però sconosciuti alle orecchie degli italiani, alcuni perché più meritevoli, e per questo già presenti nelle classifiche musicali, altri perché partecipanti a talent show, dopo i quali però non hanno ottenuto grandi riscontri.

Andrea Nardinocchi appartiene sicuramente alla prima categoria, 26 anni e apprezzato per il brano ‘Un posto per me’, trasmesso dalla radio italiane e cliccatissimo sul web grazie ad uno street video interessante, che a Sanremo si presenta con ‘Storia Impossibile’.

Amato quanto lui c’è Il Cile, Lorenzo Cilembrini, di 31 anni, ormai un vip del mondo della musica italiana cui debutto con ‘Cemento Armato’ è stato a dir poco esplosivo. Lui al Festival si esibirà con ‘Le parole non servono più’.

Meno famosi, ma riconosciuti per il loro livello artistico sono i Blastema, finalisti del Tim Tour Festival, rockettari d.o.c., a Sanremo con ‘Dietro l’intima ragione’, e Paolo Simoni, finalista al Tenco e artista d’apertura dei concerti del 2010 di Ligabue, che canterà ‘Le Parole’.

Da X Factor arrivano invece Antonio Maggio, che abbiamo imparato a conoscere con gli Aram Quartet, vincitori della prima edizione del talent, che porterà il brano ‘Mi servirebbe sapere’, e Ilaria Porceddu con ‘In equilibrio’.

Ora che i primi 6 Giovani sono stati annunciati, non ci resta che scoprire quali saranno i nomi dei 2 artisti selezionati da Area Sanremo.

Dovremo aspettarci anche in questo caso ex-concorrenti di reality?

Confidiamo nelle competenze dei membri della giuria.