Cari amici, se vi siete persi le nostre recensioni della settimana per i film in uscita in questo week end dal 30 marzo al 01 aprile 2012, ecco qui un breve riassunto di ciò che vi spetta:

  • Romanzo di una strage:

    Milano, venerdì 12 dicembre 1969. Ore 16.37. Una tremenda esplosione fa fibrare le mura di tutta piazza Fontana, qualcuno ha messo una bomba nella Banca Nazionale dell’Agricoltura causando la morte di 17 persone e ferendone 88. La Questura è convinta che sia opera degli anarchici, colpevoli anche degli altri attentati in giro per l’Italia…
    Il commissario Luigi Calabresi, e i suoi superiori Marcello Guida e Antonino Allegra fermano così Giuseppe Pinelli e Pietro Valpreda, quest’ultimo riconosciuto dal tassista che lo aveva accompagnato in banca proprio qualche istante prima che scoppiasse la bomba. Tutti sanno che Pinelli è innocente in quanto anarchico non-violento, ma decidono di trattenerlo ugualmente per ottenere una testimonianza contro Valpreda, ma qualcosa va storto e il giovane muore nell’ufficio di Calabresi. La Questura per coprire il danno decide di insabbiare le cose e di identificare come responsabile dell’accaduto lo stesso commissario che al momento del decesso del giovane non era nemmeno lì… Passa un pò di tempo e vengono a galla altri fatti che fanno rifelttere Calabresi e che lo spingono ad indagare maggiormente sulla strage. Prima di venire assasinato, il 17 maggio 1972, Calabresi scoprì un deposito clandestino d’armi legato ai neonazisti.

  • Paranormal Xperience 3D:

    Angela è una giovane studente universitaria che sta studiando per divendare pschiatra ed è fermamente convinta che qualunque fenomeno paranormale non sia una realtà, ma soltanto frutto della nostra fervida immaginazione… Il Professor Fuentes le propone così una sfida: deve recarsi con altri studenti presso la città fantasma di Whisper per confermare o smentire le dicerie che girano su quell’oscuro paesino! Si dice che un certo Dottor Matarga, il medico del paese, dopo esser impazzito abbia ucciso e torturato “quasi” tutti i suoi pazienti… non fece in tempo a concludere la sua opera perchè i sopravvissuti decisero di rendergli il servizio rinchiudendolo in una grotta di sale dove poi morì molto lentamente, almeno questo vale per il suo corpo perchè la leggenda dice che il suo spirito sia ancora in vita e che alla fine sia riuscito a massacrare anche chi aveva osato ribellarsi al suo volere. Angela si fa accompagnare da Belén, José, Carlos, Toni e da Diana, la sorellina con cui non parla più molto a causa di un evento traumatizzante del passato. Subito dopo il loro arrivo, Whisper inizia a rivelare la verità che nessuno avrebbe mai voluto scoprire sulla propria pelle…

  • Marigold Hotel:

    Evelyn, Graham, la coppia Douglas e Jean, Norman e Madge, e Muriel, sono sette vecchietti inglesi approdati in India a Jaipur con uno scopo comune: soggiornare nel lussuoso Marigold Hotel per passare il resto della loro vita nella pace e nella tranquillità, almeno così credevano… Appena arrivati, infatti, scoprono che l’hotel non è ancora stato ultimato e che la maggior parte dei servizi non è funzionante e nemmeno il proprietario, il giovane Sonny Kapoor, sembra un tipo a posto! Sonny è un ragazzo senza risorse che ha ereditato l’hotel dal padre, ma è pieno di vitalità e di idee ed è fermamente convinto che un giorno riuscirà a trasformare il Marigold Hoteli in una delle più ambite residenze per anziani. Se all’inizio rimangono tutti disorientati da questa dissaventura alla fine si ricrederanno lasciandosi tutto alle spalle.

  • La Furia dei Titani:

    Ormai sono passati dieci anni da quando Perseus, semidio figlio di Zeus, sconfisse il temibile Kraken e ora il suo unico pensiero è quello di passare una vita da pescatore insieme al suo figlioletto di dieci anni, Helius, rimasto orfano da parte della mamma. Ma un’altra guerra sta scoppiando tra gli Dei e i Titani. Gli Dei, non venendo più venerati come un tempo, si sono indeboliti e così non riescono a mantenere il controllo sulla prigione dove vennero rinchiusi i Titani e il loro capo Crono, che anni prima venne spodestato dai suoi stessi figli Zeus, Ade e Poseidone per poi venir condannato a marcire negli inferi del Tartaro. Perseus interviene solo quando capisce che Ade ed Ares, suo fratello, si alleano con Crono per catturare Zeus. Per salvare il padre e il mondo, Perseus, si addentrerà nell’oltretomba, ma non sarà solo perchè verrà aiutato da Andromeda, la regina guerriera, di Argenor, il figlio semidio di Poseidone, e da Efesto, il Dio caduto in disgrazia.

  • Il mio migliore incubo!:

    Agathe è una ricca signora che abita con suo figlio e il marito in un lussuossimo appartamento da cui si possono ammirare i Giardini del Lussemburgo, mentre Patrick e suo figlio non hanno una fissa dimora in quanto “campeggiano” nel retro del loro furgone… Lei dirige una galleria d’arte contemporanea, mentre lui è un disoccupato che sopravvive solo grazie ai lavoretti saltuari che riesce a trovare… Lei ha 7 anni di università alle spalle, mentre lui 7 di galera… Lei frequenta il Ministero della Cultura e delle Arti, mentre lui i bar per le bevande alcoliche che servono… A lei piace il dibattito intellettuale, mentre a lui piace fare sesso soprattutto con donne dal seno prosperoso… Insomma sono due tipi diametralmente opposti che non possono vedersi, ma che sono costretti a vedersi a causa del forte legame che c’è tra i loro figli… Alla fine capiranno che non possono fare a meno di stare lontani…

  • I colori della passione:

    Con il film lo spettatore viene praticamente proiettato all’interno della tela del maestro fiammingo Pieter Bruegel, La salita al Calvario del 1564, dov’è ritratta la Passione di Cristo, ma ambientata nelle Fiandre del XVI secolo durante l’occupazione spagnola. Il protagonista è lo stesso artista mentre immortala pezzi di vita di alcuni personaggi.

  • Buona giornata:

    Ci troviamo in Italia in una giornata tipica della vita di personaggi qualunque. Il film fotografa la giornata vissuta dalla gente comune evidenziandone sia i pregi che i difetti. Si viaggia dal Nord al Sud e dall’Ovest all’Est, toccando le grandi città come Milano, Roma, Napoli, Verona, Firenze, Bari e Potenza, tutto per dare maggiore risalto alle diverse situazioni che si possono creare a seconda della regione in cui ci si ritrova e dal dialetto che si parla… Brevi storie di vita che si intrercciano ed alternano nel corso del film a seconda delle ore della giornata.

A questo punto non mi resta che augurarvi una buona visione. Ci risentiamo lunedi con la classifica del BoxOffice a tante altre news sul mondo del cinema!