Compie oggi i suoi primi 40 anni una delle riviste di maggior successo nella storia del porno: Hustler. Il suo creatore, Larry Flynt, è stato in capace di rivoluzionare i costumi sessuali e a scuotere le coscienze degli americani facendo emergere scandali, ipocrisie e contraddizioni che gli sono costati multe milionarie e numerosi processi (scopri qui cos’è il sexercise).

“La società americana sarebbe più sana se si praticasse più sesso, che è da considerare come un dono capace di far progredire la razza umana, non come una cosa di cui vergognarsi”, questo il pensiero di Flynt, il 71enne creatore ed editore della celebre rivista pornografica che rappresenta uno dei capisaldi del porno mondiale (scopri qui perché fare sesso rende più intelligenti).

“Abbiamo vinto molte battaglie importanti in tribunale per far valere il Primo Emendamento anche per la nostra attività” ha dichiarato Flynt, dicendosi certo del fatto di ”essere stato di aiuto per tutta l’industria dei media e sono orgoglioso del fatto che il governo, nonostante ci abbia provato l’impegno, non sia riuscito a farci chiudere” (leggi qui la storia della pornostar picchiata dal fidanzato). Flynt si è sempre difeso molto bene in tribunale, ma nel 1978 non potè far nulla per impedire a Joseph Paul Franklindi sparargli condannandolo alla sedia a rotelle: l’uomo compì il violento gesto perchè offeso da una foto su Hustler di un rapporto sessuale fra un uomo di colore e una donna bianca.

photo credit: Steve Rhodes via photopin cc