In America il nuovo trend cinematografico sembra essere proprio quello dei film dalla tematica cristiana, ma la decisione di Hugh Jackman ha comunque sorpreso tutti i suoi fan.

Il protagonista di Les Miserables, nonché l’interprete di Wolverine nei numerosi film dedicati agli X-Men, è infatti prossimo a vestire i panni di Paolo di Tarso, meglio noto come San Paolo a tutti i fedeli.

Come si diceva in apertura, gli Stati Uniti nell’ultimo periodo stanno assistendo a un nuova ondata di produzioni incentrate su tematiche religiosi di carattere cristiano: basti pensare al Noah di Darren Aronofsky, quanto basato sulla versione ebraica-veterotestamentaria del mito, o a Exodus di Ridley Scott.

Ma non mancano una serie di pellicole da noi meno note come Son of God, God’s not Dead, Courageous, Heaven is for Real, per arrivare forse all’esempio più eclatante di La passione di Cristo firmato da Mel Gibson.

La vicenda di San Paolo che dovrebbe vedere protagonista Hugh Jackman è poi molto interessante e vicina a una sensibilità moderna.
Stando ai testi biblici Paolo era un ebreo di cittadinanza romana, descritto dalle cronache del tempo come un persecutore di cristiani.

Proprio durante un viaggio da Gerusalemme a Damasco, città in cui erano ospiti molti profughi, avvenne quella che è divenuta famosa come la conversione di Paolo, allorché venne accecato da una luce abbagliante e udì la voce di Dio.

Da allora Paolo si dedicò alla conversione dei gentili e divenne uno dei più attivi scrittori del canone biblico e dei teologi della nuova religione, nonostante non avesse mai conosciuto Gesù (a lui coevo). L’interprete del villain di Humandroid si troverebbe dunque a vestire i panni di un uomo che affronta un momento di crisi per poi rimettere in discussione tutti i propri valori, abbracciando la fede di coloro che in precedenza aveva contribuito a perseguitare con violenza.

A scrivere la sceneggiatura della pellicola, per ora priva di un regista, ci sarà il semi-esordiente Matt Cook, mentre più noti saranno due dei produttori, Ben Affleck e Matt Damon, curiosamente tra i protagonisti della commedia “blasfema” Dogma di Kevin Smith.