Hugh Jackman sta attraversando un periodo parecchio duro dal punto di vista medico. Mentre la sua carriera cinematografica sta proseguendo bene, sul piano fisico l’attore australiano sta vivendo un momento drammatico.

Nel corso degli ultimi 18 mesi, Hugh Jackman si è dovuto sottoporre a quattro interventi chirurgici, tre al naso e uno alla spalla. Il motivo? Un carcinoma basocellulare, un cancro alla pelle che lo sta costringendo a fare avanti e indietro negli ospedali.

L’attore australiano noto per il personaggio di Wolverine interpretato nella saga cinematografica degli X-Men, che riprenderà per l’ultima volta in X-Men: Apocalypse in arrivo nel 2016, ha compiuto la spiacevole scoperta per caso. Dietro l’insistenza della moglie, Hugh Jackman è andato a farsi fare un controllo per una macchiolina comparsa sul naso, dove il medico gli ha trovato un cancro alla pelle.

Hugh Jackman ha confessato i suoi problemi medici a People, cui ha raccontato: “Mi sottopongo a controlli ogni tre mesi, per me ormai è la normalità. E il medico mi dice che se questa è la mia croce da sopportare nella vita, posso ritenermi fortunato”.

Alla rivista americana People, Hugh Jackman ha inoltre parlato della drammatica scoperta del tumore della pelle, avvenuto nel 2013: “È già un piccolo shock solo sentir pronunciare la parola “cancro”. Ma essendo un australiano diciamo è più comune che succeda. Non ho mai messo la crema solare durante l’adolescenza per cui diciamo che ero uno dei primi candidati per la malattia. Ho cercato di stare calmo quando l’ho saputo ma non ci sono riuscito finché il mio dottore Michael Albom mi ha spiegato che quello che avevo in un certo senso è il sogno di tutte le persone a cui viene diagnosticato un tumore alla pelle. Il carcinoma basocellulare è qualcosa con cui devi fare i conti. È letale e cresce col tempo. Devi solo rimuoverlo”.