Cresce sempre di più l’attesa per l’inizio della terza stagione di House Of Cards, serie televisiva di culto targata Netflix e con protagonista Kevin Spacey.

White House Portrait”, il ritratto della Casa Bianca: trenta secondi per capire che c’è qualcosa di strano nell’aria. Frank (Kevin Spacey) e Claire Underwood (Robin Wright) posano per la solita foto di famiglia, nella stanza ovale della Casa Bianca, ma nei loro volti si evince che c’è qualcosa che non va, come se si sentissero forzati di sembrare felici, fallendo.
Claire rimane seduta, composta sulla sedia mentre Frank, in piedi dietro di lei, le mette una mano sulla spalla quando lei la sposta con un leggero movimento di spalla.

Oggi ti ho appoggiato una mano sulla spalla… e hai avuto un sussulto…” dice infatti Frank alla consorte. Nuovi scandali in vista?

Un nuovo trailer dopo lo scivolone che ha visto la stessa emittente televisiva pubblicare per ben 25 minuti, nell’area per vedere in streaming film e serie tv, l’intera nuova serie per via di un “bug” presente nel loro sistema. Sono in molti, però, che pensano che questa mossa non fosse altro se non una strategia di marketing degli stessi produttori, anche se alla stessa serie – che ha raggiunti picchi di ascolti da record per la prima stagione – non servirebbe altra pubblicità per avere successo. Anche se a dare man forte a questa vicenda enigmatica ci pensa un ironico tweet condiviso sul profilo ufficiale della serie: “Questa è Washington, ci sono sempre fughe di notizie…”

Se bene questo episodio abbia causato non poco clamore, il debutto della serie rimane sempre e comunque per il 27 febbraio, anche per l’Italia: questo perché per scoprire i nuovi risvolti dei coniugi Underwood basterà aspettare le 24:00 dello stesso giorno per vedere  i primi due episodi su Sky Atlantic.