Cambi di programma, alleanze, rapimenti e un (presunto) terrorista ancora a piede libero: tutto questo è Homeland. Facciamo il punto della terza stagione e scoprite con me alcune anticipazioni dell’episodio 3×06 dal titolo “Still positive”.

Homeland è una di quelle serie che vi avranno consigliato tutti di guardare, e io stessa non posso fare a meno di decantarne le lodi. Vi piacerà non solo se siete appassionati di telefilm  ma anche se cercate uno svago televisivo pieno di contenuto, ricco di implicazioni legate all’attualità e protagonisti in grado di prendervi con le loro performance attoriali. In più, cosa non da poco, Homeland ha fatto del cliffhanger, ovvero del colpo di scena finale, una vera arte, per non parlare di tutto quello che succede nel corso di un normale episodio. La prima e ancor di più la seconda stagione ci hanno tenuto sul filo, prima con la doppia faccia di Brody, il marines convertito, poi con la pazzia di Carrie e ancora con l’ambiguità di personaggi come Estes, Saul e Quinn.

In questa terza stagione Brody sembra latitare: lo abbiamo visto infatti solo nel terzo episodio dal titolo “Tower of david” solo e abbandonato in una torre-prigione a Caracas, lontanissimo da tutto quello che conosce, di nuovo prigioniero come ai tempi di Abu Nazir. In compenso abbiamo moltissima Carrie, nel senso che pare quasi che gli showrunner godano nel mettere Claire Danes davanti a uno specchio a fare la pazza. Gli ultimi due episodi andati in onda su Showtime sono stati decisivi e risolutivi almeno per quello che riguarda la storyline di Carrie bistrattata dalla Cia e della pista seguita da Saul, che chiaramente sono state fatte convergere. Di Brody ancora nessuna traccia, mentre tantissime sono quelle lasciate in giro dalla sua famiglia, Dana in primis, che continua a tediarci con le sue avventure da adolescente disadattata.

Ma cosa succederà nel prossimo episodio dal titolo Still positive? Carrie, di nuovo in modalità insider è la protagonista di una nuova missione che la vede tornare in prima linea. Saul e Quinn continuano a lavorare nell’ombra. Brody? E’ ancora, purtroppo, disperso. La mancanza di Brody si fa sentire, anche perché messa da parte per un attimo al pazzia di Carrie, cosa terrà lo spettatore incollato allo schermo? Claire Danes può farcela veramente da sola oppure l’alchimia tra lei e Brody è fondamentale per mandare avanti uno show come Homeland?

Quel che è certo è che non c’è pericolo che possa annoiare, almeno per le anticipazioni succose che abbiamo potuto leggere tra le righe dei due episodi appena andati in onda. Il resto lo trovate in questo video promozionale dell’episodio 3×06 di Homeland.